Connettiti con noi

GOSSIP

Al Bano, caos in aereo: “Ho alzato la voce, era una cosa assurda”

“Ho chiesto di parlare con il comandante, ma niente”

Pubblicato

su

Al Bano

Bisognino negato ad Al Bano: la furia del cantante

Si trovava a bordo di un aereo in fase di atterraggio, Al Bano, quando è stato colto da un impellente bisogno fisiologico. Il cantante, che ha specificato di trovarsi seduto al posto 1A, quindi nelle immediate prossimità del bagno, è stato però fermato da una assistente di volo, con la quale è nato un acceso confronto verbale. Il tutto a causa di una scala che impediva il passaggio e della presenza di altri passeggeri nel corridoio. L’hostess ha imposto così ad Al Bano di tornare al suo posto, cosa che ha mandato il cantante in escandescenze.

L’intervento della polizia all’atterraggio

“All’atterraggio ho chiesto di andare in bagno, ma mi è stato impedito”, ha spiegato Al Bano, che ha poi proseguito:Ho alzato la voce, perché era una cosa assurda. Ho chiesto di parlare con il comandante, ma niente. Anche una signora croata, che parlava italiano, ha cercato di spiegare la mia esigenza, ma non c’è stato nulla da fare”. Oltre al danno, l’artista ha dovuto subire anche una beffa, poiché i passeggeri sono stati poi fatti scendere dalla porta posteriore dell’aereo ma a lui non è stato comunque concesso di accedere alla toilette. Infine, una volta a terra, ha dovuto spiegare ad alcuni agenti di polizia le ragioni della sua reazione. “Forse per l’alterco che avevo avuto con la hostess, mi sono trovato la polizia all’uscita: mi hanno messo in un angolo e hanno voluto controllare il passaporto. Alla fine mi è stato concesso di andare a prendere la valigia”, ha poi concluso l’artista.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014