Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Alessandro Haber su Meloni e Salvini: “Mi stanno veramente sul ca*zo”

Lo sfogo dell’attore sui due leader politici

Pubblicato

su

Alessandro Haber

L’attore ha espresso il suo pensiero sull’attuale rappresentanza politica del Paese

Alessandro Haber ha rilasciato una lunga intervista a Fanpage, durante la quale ha affrontato diversi temi, dal recupero fisico dopo le conseguenze nefaste di un’operazione alla schiena, ad alcuni momenti nevralgici della sua carriera, alla sua visione della società attuale e della politica. Proprio su questo ultimo aspetto, l’attore bolognese si è lasciato andare ad un pesante sfogo, diretto soprattutto a Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Haber non ha nascosto di non gradire ideologia e comportamenti dei due leader politici, esprimendosi nei loro confronti senza censure.

Lo sfogo di Haber su Giorgia Meloni: “Con quella faccia da matta…”

Queste le parole di Alessandro Haber su Giorgia Meloni e Matteo Salvini: “Vedo che c’è sempre una parte di italiani che ha bisogno di sentirsi dominata, anche un po’ violentata, mentre la la maggior parte vuole la democrazia. A me la Meloni e Salvini stanno veramente sul caz*o. Fanno l’occhiolino agli estremisti, con quelle dichiarazioni che poi subito dopo ribaltano. Non mi piacciono quel tipo di persone. Sento che sono pericolose, mi turbano”. L’attore ha poi proseguito, dettagliando quali sono stati i momenti che hanno scatenato in lui una particolare avversione verso la premier: “Per esempio quando la Meloni in Spagna ha tenuto quel comizio dove diceva: ‘Sono una donna, sono una madre, sono cristiana’. Con quella faccia da matta che era molto vicina a quella di Hitler. Certo ha una forza che ti prende e ti ribalta come un calzino, ma a me piace gente come Letta o Gentiloni. Le persone pacate con capacità lessicale, che non sono esaltati. Chi ha piedi per terra, chi è propositivo. Gli estremismi li condanno”.

Alessandro Haber: “Elly Schlein mi pace, sembra una con le palle”

Nonostante questi pensieri, Haber ritiene che Giorgia Meloni si sia comunque rivelata meno pericolosa di quanto lui pensasse inizialmente: “Ha fatto meno paura di quel che sembrava. Lasciamola governare. Ma Matteo Salvini e Ignazio La Russa continuano a starmi sul ca*zo, come altra gente che hanno attorno. Soggetti che cerco di tenere alla larga. Invece Elly Schlein mi piace, mi sembra una con le palle. Io rimango un uomo di sinistra, anche se ormai sinistra, destra e centro sono tutto un grande minestrone. Non c’è nessuno che mi eccita veramente. Gli argomenti sono i soliti, lavoro, migranti, economia, ognuno ha le sue teorie ma ho la percezione che sia difficile cambiare qualcosa con la politica”.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014