Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

È morta Monica Vitti: addio all’icona del cinema italiano

Lutto nel mondo del cinema

Pubblicato

su

morta monica vitti

È morta Monica Vitti: lutto nel mondo del cinema italiano

Si apprende in questi momenti la morte della celebre artista, icona del cinema italiano, Monica Vitti. All’anagrafe Maria Luisa Ceciarelli, l’attrice si è spenta all’età di 90 anni, compiuti lo scorso 3 novembre. Classe 1931, nata a Roma, il suo primo grande amore fu ul teatro, scoperto proprio durante la guerra come lei stessa in passato aveva raccontato.

Monica Vitti: l’esordio, l’incontro con Tofano e la nascita del suo nome d’arte

La morte di Monica Vitti segna una giornata di lutto per il mondo del cinema italiano e mondiale. Mossi i primi passi nel mondo della drammaturgia già nel 1953, importantissima per lei fu la figura di Sergio Tofano, suo insegnante all’Accademia nazionale d’arte drammatica. E fu proprio lo stesso Tofano, negli anni successivi, ad invitarla a cambiare nome andando alla ricerca di un nome d’arte per lei. L’ispirazione arrivò dall’ambiente familiare e fu Monica Vitti a optare per questo cognome, una forma abbreviata del cognome Vittiglia, quello della madre. La grande fortuna arrivò negli anni immediatamente successivi quando a scorgere l’acerbo ma grandioso talento della Vitti fu il celebre regista Michelangelo Antonioni, lo stesso con al quale la Vitti si legò artisticamente e sentimentalmente. Eccelsa doppiatrice, con una voce inconfondibile, suoi anche i capolavori in ambito di doppiaggio e a questo proposito non si può non menzionare Rossana Rory, il personaggio a cui prestò la voce in I soliti ignoti di Monicelli.

La metamorfosi comica con Monicelli e il matrimonio con Russo

E a questo proposito, fu proprio Monicelli a volerla far splendere al cinema mettendone in risalto il talento ma anche, e soprattutto, la sua verve, si ricordi La ragazza con la pistola, a questo proposito. Il grande pubblico ricorderà poi sicuramente la più matura Vitti, ormai già affermatissima, al fianco di Alberto Sordi. Non mancano negli anni ’70 le imprese della Vitti non solo come attrice ma anche come regista, dietro le telecamere di Scandalo segreto. Nel 1995 fu sempre la Vitti a ricevere poi a Venezia, in occasione della Mostra del cinema, il Leone d’oro alla carriera. Quanto alla vita privata della Vitti, oltre alla storia d’amore con Antonioni, si ricorda il suo legame sentimentale con Carlo Di Palma, direttore della fotografia, e in ultimo quello con Roberto Russo, regista e fotografo di scena con il quale decise di sposarsi nel 2000, il 28 settembre.

Morta Monica Vitti: l’annuncio su Twitter di Veltroni

Dal marito Roberto Russo arriva oggi la drammatica notizia che riguarda la morte della Vitti: “Roberto Russo, il compagno di questi anni, mi chiede di comunicare che Monica Vitti non c’è più. Lo faccio con grande dolore, affetto e rimpianto“, queste le parole di Russo affidate a Walter Veltroni, come riporta Ansa.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.