Connettiti con noi

Attualità

Scandalo nel mondo dei buoni pasto

Pubblicato

su

guardia di finanza

Edenred Italia nel mirino della giustizia per truffa aggravata e turbativa d’asta.

Una vasta operazione giudiziaria ha colpito il settore dei servizi per le imprese ed in particolare quello dei buoni pasto Edenred, strumento quotidiano per milioni di lavoratori italiani.

Al centro delle indagini, Edenred Italia, leader in questo segmento, ora trovata nell’occhio del ciclone con pesanti accuse che pendono sia sulla società stessa sia sui vertici aziendali.

La Procura di Roma, guidata dal pubblico ministero Carlo Villani, ha avviato un’indagine che si estende nei periodi che vanno dal 2021 al 2023, sfociata questa mattina nell’esecuzione, da parte della Guardia di Finanza, di un ordine di sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di 20 milioni di euro.

Le accuse mosse , riguardano non solamente reati gravi come truffa e turbativa d’asta in concorso, ma anche delitti amministrativi.

Secondo quanto riportato dalla Procura di Roma, l’indagine avrebbe messo in luce l’aggiudicazione indebita di quattro lotti, per un totale di circa 580 milioni di euro.

Al cuore dell’accusa vi è l’ipotesi che Edenred Italia, in fase di presentazione dell’offerta, avrebbe attestato non veridicamente l’equivalenza tra lo sconto applicato alla Pubblica Amministrazione e la commissione praticata agli esercizi convenzionati.

Emergono, inoltre, sospetti sull’esistenza di accordi paralleli attraverso i quali la società avrebbe retrocesso parte delle commissioni agli eserciti convenzionati, superando così lo sconto ufficialmente praticato alla Pubblica Amministrazione e contravvenendo a quanto imposto dal bando.

Da parte sua, Edenred – buoni pasto, ha prontamente risposto alle accuse mediante una nota ufficiale, esprimendo “la più ampia fiducia nella magistratura” e dichiarandosi “confidente di poter chiarire nel più breve tempo possibile la vicenda”.

La società sottolinea l’assenza di comportamenti penalmente rilevanti, mossa che anticipa una probabile e serrata difesa nelle future sedi legali.

Con l’evolversi dell’indagine, resta da vedere come questa vicenda impatterà non solo sull’azienda coinvolta, ma anche sull’intero settore dei servizi per le imprese.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014