Connettiti con noi

LIBRI

Enigma Raffaello: un nuovo volume indaga la morte del maestro del Cinquecento

La tomba dell’artista verrà davvero riaperta?

Pubblicato

su

Raffaello deposizione

Si torna ad indagare sulla morte del grande artista Raffaello Sanzio

Una nuova pubblicazione pone la lente di ingrandimento su alcuni misteri che circondano la morte del grande pittore rinascimentale Raffaello Sanzio. Il volume Enigma Raffaello. Fortuna, rivalità, contrasti: il mistero della morte del Sanzio è il frutto di un progetto congiunto che ha visto collaborare la Sapienza Università di Roma, i Museo Vaticani, la Pontificia Accademia di Belle Arti e Lettere dei Virtuosi al Pantheon e l’Accademia di Belle Arti di Roma.

L’ipotesi di riaprire la tomba di Raffaello per far luce sulla sua morte

Secondo Le Vite del Vasari, Raffaello sarebbe morto , neanche quarantenne, dopo una malattia che Vasari fa risalire direttamente la dipartita ai suoi “eccessi amorosi”, indicandola il 6 aprile 1520. Ora, invece, questa recente ricerca riapre il problema delle cause del decesso. Sanzio in realtà fu vittima di rivalità con altri artisti suoi contemporanei? Per rispondere a questa domanda due anni fa si è attivata una collaborazione fra diversi enti di cultura: la Sapienza, i Musei Vaticani, la Pontificia Accademia dei Virtuosi al Pantheon e l’Accademia di Belle Arti di Roma. Il libro porta avanti una scioccante proposta: riaprire la tomba dell’artista e riesaminare la salma, con tecnologie moderne. Erano due secoli che nessuno indagava più su questa morte.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.