Connettiti con noi

MUSICA

Freddie Mercury: quando i Queen furono “silenziati” dal playback al Festival di Sanremo

The show must go on… ma Freddie Mercury si ribellò comunque

Pubblicato

su

Freddie Mercury al Festival di Sanremo

Il 24 novembre 1991 ci lasciava Freddie Mercury, una delle voci più leggendarie di sempre e su cui fiumi di parole sono stati spesi in lungo e in largo per celebrarne la grandezza e l’importanza. In occasione dei 30 anni di distanza dalla sua morte, ricordiamo un aneddoto storico che lega la leggenda all’Italia e in particolare al Festival di Sanremo. Un piccolo pezzo di storia della musica risalente al 1984, anno in cui Freddie Mercury si esibì all’Ariston cantando in playback.

Freddie Mercury al Festival di Sanremo: quando i Queen si esibirono in playback

L’occasione era di quelle ghiotte, anzi ghiottissime: è il 1984, anno di Orwell sì ma anche di quando i Queen si esibirono al Festival di Sanremo, il tempio della musica italiana che da sempre ha vantato fra i suoi ospiti alcuni degli artisti più importanti del parterre internazionale. Quella volta ci furono loro, la leggendaria band inglese capitanata dall’altrettanto mitico Freddie Mercury. Tutto aveva l’aria delle performance chiamate a passare alla storia se non che qualcuno, dai piani alti della kermesse, decise che i Queen avrebbero cantato in playback, perché… beh, perché sì.

Perché i Queen si esibirono in playback a Sanremo

Ufficialmente si potrebbe attribuire questa scelta al fatto che la band non avrebbe dovuto perdere così del tempo prezioso nel sistemare e regolare i volumi per i propri strumenti. Inoltre, si sarebbe risparmiato sul costo dei fonici chiamati dal gruppo, che avrebbero poi messo mano sui mixer dell’intero evento canoro, magari settandoli diversamente rispetto a quanto previsto e preparato in precedenza. I più malevoli, però, hanno congetturato addirittura che il playback sia stata una scelta frutto della paura che un’esibizione live porta inevitabilmente con sé. Rai non avrebbe tollerato un’esibizione scadente in eurovisione, e non una stonatura sebbene a cantare ci fosse un re. Si rimugina col senno di poi su come sia stato possibile giudicare in questi termini un’esibizione live dei Queen che, nonostante tutto, si piegarono alla pantomima dettata dallo show.

Ma, come insegnano i salici, piegarsi non significa necessariamente spezzarsi.

La protesta di Freddie Mercury e quel microfono a smascherare il playback

Freddie Mercury Queen Rai
Freddie Mercury durante l’esibizione dei Queen al Festival di Sanremo. Fonte: Youtube

Nonostante la richiesta, denigrante nell’oggetto, i Queen portarono ugualmente sul palco dell’Ariston uno dei loro cavalli di battaglia, Radio Ga Ga. Ed è proprio sul palco del Festival, in eurovisione, che scattò la protesta di Mercury: il frontman cantò infatti per buona parte dell’esibizione con il microfono lontano dalla bocca, vanificando così l’essenza stessa del playback. Nel corso dell’esibizione la voce, che ha fatto sognare più di una generazione, si è così beffata dell’imposizione. Al termine dell’esibizione Pippo Baudo provò correggere il tiro, come se nulla fosse accaduto, ma a distanza di 37 anni si tratta di un fatto che ancora genera polemica.

P.S. Legittimo sarebbe pensare che dopo questo brutto episodio l’organizzazione del Festival abbia bandito il playback per evitare il suo ripetersi ma così non è stato. Furono tantissimi, negli anni successivi all’esibizione dei Queen, coloro che vennero chiamati a esibirsi su basi e voci registrate e tra questi si ricorda Sting nell’86. Un peccato, ma si sa: perché Sanremo è Sanremo.