Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Lory Del Santo: “Mi stava soffocando, ha tentato di uccidermi”

Un errore a monte, uno scambio di persona, e poi quel dramma dentro al Regina Coeli

Pubblicato

su

Lory Del Santo in carcere per sbaglio

Non è la prima volta che Lory Del Santo racconta un drammatico momento della sua vita, del suo passato e che le fa ritornare alla mente attimi vissuti quando aveva solamente 19 anni. Già nel 2019, intervistata da Caterina Balivo sulla Rai a Vieni da me, Lory Del Santo aveva raccontato di essere stata arrestata a Roma poco dopo il suo arrivo. Un ricordo a cui oggi si aggiungono dettagli relativi alla sua brevissima esperienza in carcere dove ha rischiato di morire.

Lory Del Santo: lo scambio di persona e l’arresto per errore

Potrei scrivere un libro con quello che mi è successo nel carcere“, aveva raccontato Lory Del Santo alla Balivo ricordando quando alla sola età di 19 anni è stata arrestata per sbaglio, complice di quell’errore uno scambio di persona. “Mi hanno arrestata. Per errore, al posto di un’altra. Dicevano che c’era una testimoni che era segreta al momento e diceva che io avessi commesso non so quali drammi. Avevo forse 19 anni. Ho dovuto aspettare l’incontro con questa persona“, aveva raccontato sempre alla Balivo. Un’esperienza durata circa 10 giorni, momenti dolorosi e drammatici a cui si sono sommati eventi accaduti all’interno del carcere, al Regina Coeli.

La paura di morire: “Mi ha stretto le mani al collo”

Lory Del Santo in carcere per errore rischia di morire

È stato assurdo. Ero innocente, sono rimasta dentro per 10 giorni – ricorda oggi Lory Del Santo a Diva e Donna, ritornando sull’argomento – Durante l’ora d’aria una detenuta mi ha stretto le mani al collo per avere la mia collanina“. Così racconta la Del Santo spiegando come rischiò di morire in carcere a causa di un’altra detenuta: “Mi stava soffocando, ha tentato di uccidermi, ho resistito e poi sono fuggita nella mia cella“. Di quei momenti, alla Balivo, aveva poi ricordato come a salvarla fu un’altra donna che si trovava in carcere: “Una donna piccolissima, mi difese e mi salvò. Bisogna avere fiducia nel prossimo. Per fortuna non ero ancora conosciuta e questa cosa non mi ha danneggiata“.

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.