Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Luca Ward racconta la malattia della figlia Luna: che cos’è la Sindrome di Marfan

“Il problema è il senso di solitudine”

Pubblicato

su

Luca Ward in una fotografia in primo piano

Luca Ward spiega la condizione della figlia Luna, afflitta da una patologia molto rara

Luca Ward, attore e doppiatore, si espone parlando della Sindrome di Marfan, la delicata malattia che affligge sua figlia Luna. Lo fa per una buona causa: sensibilizzare riguardo alle malattie rare, così da accelerarne la ricerca scientifica.

Negli ambiti della medicina c’è un detto: una malattia rara è rara fino a quando non la si conosce. Solo la ricerca può trovare cure che risolvano (o perlomeno semplifichino il più possibile) la vita delle persone che ne sono affette e dei loro cari. Luca Ward, all’interno del libro autobiografico Il talento di essere nessuno, scrive infatti: “Per chi affronta una patologia rara, il problema è il senso di solitudine e l’idea di brancolare nel buio più totale”.

La copertina del libro autobiografico di Luca Ward Il talento di essere nessuno

Non è stato facile per l’attore laziale affrontare la malattia della figlia, ma la presenza della moglie Giada Desideri è stata fondamentale. “Quando un figlio nasce con una patologia ti senti responsabile. Per me è stata una mazzata, non riuscivo a metabolizzare questa cosa. Mia moglie invece è stata fortissima. Appena l’ha saputo lei ha immediatamente capito la gravità ed è stata lei a prendere in mano la situazione”.

La fiducia nella ricerca scientifica che può salvare vite

Luna Ward, nata dall’unione tra l’attore e doppiatore Luca Ward e l’attrice Giada Desideri, oggi ha dodici anni, ma la sua vita non è come quella dei suoi coetanei. A causa della Sindrome di Marfan, è costretta a indossare per 23 ore al giorno un busto che ne limita i movimenti. “Per Luna l’incidenza maggiore si riscontra sull’apparato scheletrico“, racconta Luca Ward nel suo libro. I discorsi legati al Covid-19 hanno reso evidente che una ricerca scientifica consistente è possibile. Così, Luca Ward si augura che si scelga di investire anche sulla ricerca per le patologie rare.

Luca Ward e la moglie Giada Desideri
Luca Ward e la moglie Giada Desideri

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.