Connettiti con noi

Cinema e Teatro

Meryl Streep nei film: i 73 anni da Oscar, la filmografia

Meryl Streep, molto più di un’attrice: la leggenda vivente del cinema compie 73 anni

Pubblicato

su

Meryl Streep fim

Meryl Streep: 73 anni di pura arte cinematografica

Quando parliamo di Meryl Streep non parliamo solamente di un’attrice, di un’icona del cinema o di film ma di un vero e proprio emblema, un pilastro. C’è chi la può ricordare nei panni di Karen Blixen in La mia Africa e chi nei panni di Madeline Ashton in La morte ti fa bella per non parlare dell’indimenticabile Francesca Johnson de I ponti di Madison Count al fianco di Clint Eastwood. Non basterebbero decine di lezioni universitarie per discutere il valore artistico della Streep la cui filmografia è sufficiente per parlare di kolossal, di film da “vedere almeno una volta nella vita”, di Oscar e quanto di più epico c’è da poter accostare al mondo del cinema.

L’attrice dei record con 3 Oscar e 21 candidature

Meryl Streep fim

Nata a Summit nel ’49, la celebre attrice Meryl Streep compie oggi 73 anni. Parliamo non semplicemente di un’attrice ma dell’attrice per eccellenza, la 3 volte vincitrice di un Premio Oscar per nominare solamente il più prestigioso dei riconoscimenti. Non è un caso se proprio la Streep detiene il record per il numero di candidature ricevute agli Oscar, e quando parliamo di candidature intendiamo quelle più ambito come il premio Miglior attrice protagonista/non protagonista. Sono ben 21 le candidature ricevute e 3 le statuette portate a casa dalla Streep. Ripercorriamo attraverso la sua filmografia associata alle candidature la storia della diva di Hollywood nei suoi più celebri ruoli.

Filmografia di Meryl Streep candidatura dopo candidatura dal ’79 al 2018

La prima volta che Meryl Streep ha ricevuto una candidatura agli Oscar era il lontano 1979. Nel corso dell’allora 51esima edizione fu Il cacciatore di Michael Cimino a intascare l’Oscar Miglior film, lo stesso che vedeva la Streep concorrere nella categoria Miglior attrice non protagonista. Statuetta che quell’anno andò a Maggie Smith per California Suite. Il 1980 è l’anno della seconda candidatura agli Oscar come Miglior attrice non protagonista per Meryl Streep in Kramer contro Kramer. Ed è anche l’anno in cui la Streep lo vince, per la prima volta. Segue l’anno 1982, terza candidatura questa volta come Miglior attrice protagonista per La donna del tenente francese, statuetta che porterà a casa solamente l’anno dopo. È infatti il 1983 e Meryl Streep vince il suo secondo Oscar come Miglior attrice nel ruolo di Sophie Zawistowska in La scelta di Sophie.

30 candidature ai Golden Globe, record imbattuti ed entrati nella storia del cinema

Dall’84 al 2010 Meryl Streep concorre per il titolo di Miglior attrice protagonista ben 11 volte per le sue interpretazioni in Silwood, La mia Africa (pellicola che ha vinto 7 Oscar), Ironweed, Un grido nella notte, Cartoline dall’Inferno, I ponti di Madison County, La voce dell’amore, La musica nel cuore, Il diavolo veste Prada, Il dubbio, Julie&Julia. A ciò nel 2003 si aggiunge una candidatura come Miglior attrice non protagonista per il suo ruolo nei panni di Susan Orlean in Il ladro di orchidee. Il 2012 è l’anno del terzo e ultimo Oscar per la Streep, sempre come Miglior attrice per the Iron Lady, pellicola in cui la Streep interpreta una meravigliosa Margaret Thatcher. Dal 2014 ad oggi, per la Streep, altre 4 candidature per i film: I segreti di Osage County, Into the Woods, Florence e The Post.

Meryl Streep nell’Olimpo di Hollywood, ma voleva diventare una soprano

Questi però erano solamente gli Oscar. Al palmarès della Streep vanno aggiunti 9 Golden Globe tra cui un Premio alla carriera; 2 BAFTA; 2 David di Donatello; 3 Emmy; 2 Screen Actors Guild Awards; 2 AACTA Awards; un American Comedy Awards; un American Movie Awards; 3 Orsi al Festival internazionale del cinema di Berlino; 1 premio al Festival di Cannes; un Chicago Film Critics Association; 2 Critics’ Choice Awards; 6 E! People’s Choice Awards. E ancora un Marc’Aurelio d’oro al Festival del Cinema di Roma; un Florida Film Critics Circle Awards; un Golden Camera; 6 Kansas City Film Critics Cirle Awards; ma la lista è infinita. Niente male per un’attrice che, come da lei confessato, al principio sognava per se stessa una carriera da soprano e non da attrice. E pensare che l’esordio della Streep non va rintracciato nella sua adolescenza bensì nella sua età adulta: la Streep aveva quasi 30 anni quando venne scelta in Giulia, l’anno prima de Il cacciatore.