Connettiti con noi

GOSSIP

Ornella Vanoni: “Era brutto e povero”, la confessione su Gino Paoli

L’inimitabile Ornella: l’aneddoto proprio su Gino Paoli

Pubblicato

su

ornella vanoni gino paoli

Ornella Vanoni senza filtri sul passato: le parole su Gino Paoli

La grande e inimitabile Ornella Vanoni non ha mai smesso di raccontarsi in tutta la sua libertà, in tutta la sua elegantissima spudoratezza, parlando anche spesso di Gino Paoli. Lo stesso cantautore l’aveva invitata a parlare un po’ meno, alla luce della portata delle sue dichiarazioni, ma la Vanoni è sempre stata senza alcun freno.

L’amore per la libertà, l’amore per se stesse

Arriva sempre nella vita nn’occasione per rispolverare ricordi ma anche per analizzare il proprio percorso artistico, mai stato collaterale ma anzi del tutto legato alla sua vita privata. Intervistata dal Corriere della Sera, la Vanoni si era lasciata andare ad ampie considerazioni sul passato, e il ritratto che ne è esce è quello di una donna libera, così libera da non aver avuto bisogno di un uomo potente al fianco. Anzi, la Vanoni si era definita da sempre del tutto attratta, quasi fatalmente, da uomini che non eccellevano per il conto in banca.

Proprio come, ai tempi, Gino Paoli.

Ornella Vanoni su Gino Paoli: “Non era bello, è migliorato”

Una donna libera è quella che non ha bisogno di appoggiarsi al nome di un marito – dichiara la Vanoni – può contare su se stessa e basta. La libertà è complicata soprattutto per le donne, ma anche gli uomini non hanno tanta libertà“. Parlando di uomini, la giornalista verte ovviamente su quelli che hanno agitato il passato della cantante, e tra loro c’è Strehler ma anche lo stesso Paoli. “Io mi sono innamorata di Gino Paoli quando non era ricco e mia madre mi diceva: come fai a essere innamorata di un uomo così ces*o? – racconta la cantante – Effettivamente non era bello, è migliorato invecchiando“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.