Connettiti con noi

GOSSIP

Sabrina Ferilli confessa: “Fino ai 25 anni mi facevano sentire brutta”

Ecco come veniva percepita Sabrina Ferilli dai suoi coetanei quando era ragazzina

Pubblicato

su

Sabrina ferilli oggi è un altro giorno

Sabrina Ferilli: autentica femme fatale, ma non si è sempre sentita così

Non solo in Italia, ma in tutto il mondo Sabrina Ferilli è conosciuta e celebrata come una delle donne che meglio porta alti i tratti della donna mediterranea: capelli e occhi scuri, forme pronunciate, carattere espansivo e solare. Bene, è sorprendente sapere che la sua fama di femme fatale è iniziata relativamente tardi. L’attrice lo ha raccontato durante un’intervista con Serena Bortone a Oggi è un altro giorno.

Sabrina Ferilli: “Fino ai 25 anni nessuno mi corteggiava”

Telegram Invito LaWebstar

Sulla poltrona bianca di Oggi è un altro giorno, Sabrina Ferilli ha condiviso ricordi del passato e sogni per il futuro, mostrando l’essenza semplice e umile che la caratterizza. Incalzata da una domanda di Serena Bortone, la Ferilli ha parlato del suo aspetto fisico, e di come era percepito dagli altri ragazzini quando era giovane. “Alle medie ancora mi salvavo. Dopo mi sono incicciottita. Quel fisico si è sbracato e poi dopo anni è ritornato in auge. Fino a 25, 26 anni non mi corteggiava nessuno“: queste sono le parole dell’attrice romana riguardo alla sua adolescenza.

Sabrina Ferilli in età da scuola media.
Sabrina Ferilli in età da scuola media.

“Non mi sentivo brutta, mi ci facevano sentire”

Serena Bortone le ha poi domandato come mai si sentisse brutta. A questa domanda, Sabrina ha puntualizzato dicendo: “Diciamo le cose come stanno. Non mi sentivo brutta, mi ci facevano sentire gli altri ragazzini. Io non ho avuto fidanzati per molto tempo, per 8-9 anni. Sai le cotte per il ragazzino del liceo? Ecco, quelle non c’erano.”

Ha parlato poi di come veniva percepito il suo fisico quando era ragazzina: “C’erano fisici che mettevano un po’ paura. Quella è un’età in cui si amano le ragazzine tutte fibra rossa, piccoline, che pesano pochino, con i capelli stupendi. Io avevo questa montagna di capelli neri, gretti“. È poi sbocciata in tutto il suo splendore solo alcuni anni dopo e ha avuto modo di prendersi la sua “rivincita”. Ha dichiarato: “Non mi è capitato di rivedere tutti quelli che mi piacevano e non ricambiavano. Qualcuno sì. Dopo ce li siamo fregati tutti e lì mi sono divertita“.