Connettiti con noi

GOSSIP

Sergio Castellitto, chi è: età, la moglie Margaret, i figli e i film

Tutto sull’immensa carriera di Sergio Castellitto: il lavoro che ha raggiunto l’apice insieme al suo grande amore Margaret

Pubblicato

su

Sergio Castellitto vita carriera amore figli

Chi è Sergio Castellitto: uno degli attori italiani più apprezzati

Quando parliamo di Sergio Castellitto parliamo di uno degli attori più amati del panorama cinematografico italiano: ma chi è la moglie, chi sono i figli? Nato nel 1953, sposato con la celebre scrittrice Margaret Mazzantini: scopriamo qualcosa di più su di lui, sulla sua vita privata e sulla sua carriera.

Sergio Castellitto, chi è: età, origini, moglie e figli

Sergio Castellitto non necessita di troppe presentazioni. Attore italiano tra i più apprezzati dal pubblico, Castellitto è nato a Roma il 18 agosto del 1953 ed ha dunque 69 anni di età. Attore sì ma anche regista, tutto ha avuto inizio con i primi passi mossi all’interno dell’Accademia Nazionale d’arte drammatica. Pur non avendola finita, il lavoro non è tardato ad arrivare. Fin da giovanissimo Castellitto inizia a lavorare nel mondo del teatro, proprio dove conosce l’amore della sua vita, Margaret Mazzantini.

Sergio Castellitto e l’amore per la moglie Margaret Mazzantini: l’incontro a teatro

Il primo incontro tra Castellitto e la Mazzantini è avvenuto proprio a teatro, precisamente sul palco de Le tre sorelle di Cechov, entrambi attori. Un amore scoppiato quando i due erano ancora due giovani ragazzi, ma mai arrivato alla fine. Risale al 1987 il loro matrimonio e qualche anno dopo, nel 1991, è nato il loro primo figlio: Pietro Castellitto. In tutti però i figli della coppia sono 4: dopo Pietro nel 1997 è nata Maria, poi Anna nel 2000 e infine Cesare, l’ultimo figlio di Castellitto e Mazzantini nato nel 2006. “Ci amiamo, che non ci impedisce di litigare, discutere, fare altro“, aveva raccontato Castellitto alla Fialdini parlando della moglie Margaret. E parole d’amore le aveva riservate per lui Margaret, intervistata da La Stampa: “Sergio è un uomo formidabile, dolcissimo, tra noi c’è molto amore, e l’amore è quello che ti aiuta di più, perché sai di avere qualcuno che ti è davvero riconoscente“.

L’immensa carriera al cinema di Castellitto

Parlando della carriera di Sergio Castellitto probabilmente non basterebbe un libro per raccontarla tutto. L’abbiamo lasciato a teatro, ma nel 1981 Sergio esordisce poi al cinema, che non lascerà mai più. La prima occasione che gli si presenta è un ruolo da comparsa nel film Tre Fratelli. Poi è il momento di ruoli in piccole commedie però note al grande pubblico come Piccoli equivoci di Ricky Tognazzi, o Stasera a casa di Alice di Verdone. C’è dell’amore però anche nella sua carriera: non è un caso che Sergio Castellitto abbia vinto proprio un David di Donatello per il ruolo nel film Non ti muovere, tratto dall’omonimo romanzo best seller scritto dalla moglie Margaret Mazzantini.

I premi e i riconoscimenti: dai David ai Nastri

Apprezzato per la sua capacità di immedesimarsi nei panni di personaggi realmente esistiti, non si possono non menzionare le sue più apprezzate performance sul set come quella nei panni di Fausto Coppi o Enzo Ferrari. Elencando poi altri film in cui Sergio Castellitto ha recitato ricordiamo Tre colonne in cronaca (valsogli il Donatello come Miglior attore non protagonista); Il grande cocomero (David di Donatello come Miglior attore protagonista); L’uomo delle stelle (Nastro d’Argento Miglior attore protagonista); e ancora L’ora di religione (sempre Nastro d’Argento come Miglior attore protagonista). Nella sua carriera Castellitto si è anche aggiudicato un’infinità di candidature, ben 3 Globo d’Oro e un Pardo d’onore alla carriera al Festival del film di Locarno.

La passione per il cinema tramandata ai figli: il successo di Pietro

E ora qualche piccola curiosità su Sergio Castellitto. Partiamo dal figlio Pietro che come lui ha una forte passione proprio per il cinema. Seppur giovanissimo ha già vinto un David di Donatello come Miglior regista esordiente per il film I predatori ed ha esordito proprio nel film “di famiglia”, Non ti muovere, quando aveva solo 13 anni. Molto conosciuto al pubblico, è entrato nel cuore anche per essere stato Francesco Totti nella miniserie Speravo de morì prima.

Curiosità su Sergio Castellitto, amico stretto di Penelope Cruz

Ritornando a papà Sergio però, sappiamo che è un grande appassionato di calcio e di tennis ma non di Fedez, con il quale ha dibattuto dopo aver dichiarato di preferire De Gregori a lui. Ultima curiosità: è un grande amico di Penelope Cruz!

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.