Connettiti con noi

MUSICA

27 settembre: nel 1986 ci lasciava Cliff Burton il bassista dei Metallica

37 anni fa il musicista scomparve prematuramente a causa di un incidente

Pubblicato

su

Cliff Burton

Cliff Burton: l’arrivo nei Metallica

Accadeva oggi nel 1986, 37 anni fa, ci lasciava prematuramente Cliff Burton, noto per essere stato il secondo bassista dei Metallica dal 1982 finno all’anno della sua scomparsa. I Metallica stavano cercando un bassista per sostituire Ron McGovney  che aveva lasciato il gruppo nel 1982 in seguito a dei litigi. Sentendo parlare bene di Burton, decisero di assistere a un suo concerto con i Trauma, gruppo speed metal a cui si era unito nel 1980, colpiti dalla sua abilità, decisero di reclutarlo immediatamente.

Il bassista diede subito il suo apporto alla band, contribuendo con la sua tecnica musicale e con nuove idee a livello compositivo; per molti il suo contributo fu essenziale per il futuro successo internazionale dei Metallica. Il bassista suonava il suo strumento come nessuno aveva fatto prima; i suoi assoli toccavano molti stili. Le sue capacità e il suo stile emergono nell’album Kill’ Em All, il primo lavoro dove fu Burton a decidere il titolo dell’album, e, soprattutto, nella strumentale (Anesthesia) – Pulling Teeth.

Il tragico incidente in Svezia

Il 1986 fu un anno pieno di impegni per i Metallica, in questo anno venne pubblicato il terzo album del gruppoMaster of Puppets, e iniziò il lungo tour negli Stati uniti a fianco di Ozzy Osburne, al termine di questo al gruppo venne proposto anche una tournée in Europa. E il 26 settembre si esibirono a Stoccolma in Svezia, lo show fu un successo, grazie anche al ritorno di Hetfield alla chitarra assente diversi mesi a causa di un infortunio al braccio e a Cliff Burton che si esibì in un inedito assolo di basso melodico.

Poi il 27 settembre il tragico incidente: durante la notte l’autista del bus con cui il gruppo si spostava in tournée, perse il controllo del mezzo, forse a causa di una lastra di ghiaccio sull’asfalto. Ormai fuori controllo, il grosso veicolo continuò la sua corsa in un tratto d’erba per poi ribaltarsi. Dalle lamiere contorte uscirono l’autista, Hetfield, Hammett e Ulrich. Accortisi della mancanza di Cliff, i tre musicisti si spostarono sul retro del mezzo e lì assistettero al corpo ormai senza vita del bassista.

Dopo la morte del bassista, i Metallica pubblicarono l’album …And Justice For All (1988). L’album fu completamente dedicato a Burton, in particolare, la traccia To Live Is to Die fu intitolata dai musicisti a Burton, essendo l’ultima a cui dette il suo contributo compositivo; infatti, oltre alla parte musicale, Cliff scrisse anche le poche parole che compongono il testo, ultime frasi scritte dal bassista prima del tragico incidente.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s. P.I.12467380015