Connettiti con noi

LIBRI

Alice Sebold chiede scusa ad Anthony Broadwater: per i giudici di New York non fu lui a stuprarla

Pubblicato

su

alice sebold scrittrice
Ascolta la versione audio dell'articolo

Alice Sebold subì una violenza sessuale nel 1980, ma ora si è scoperto che venne condannato un innocente. E lei si scusa

Alice Sebold, la scrittrice del best-seller Amabili Resti, si è scusata con Anthony Broadwater, l’uomo che ha passato sedici anni in carcere, con l’accusa di averla stuprata. Recentemente, però, è stato scagionato da un giudice dello stato di New York, il quale ha riscontrato delle irregolarità nelle indagini. La violenza sessuale ai danni della Sebold c’è stata nel 1980, ma la condanna di Broadwater sarebbe frutto di uno scambio di persona durante la procedura di riconoscimento, come si legge da Il Post.

L’autrice ha dichiarato su Medium che non intendeva far condannare un innocente, ma fare giustizia. Inoltre, si è detta molto contenta che Broadwater sia stato prosciolto dall’accusa. A questo si aggiunge lo sconcerto, perché il vero stupratore è rimasto a piede libero e probabilmente ha aggredito altre donne. Intanto, la casa editrice Scibner ha sospeso la distribuzione e gli adattamenti di Lucky, il libro autobiografico della Sebold.

Advertisement

Più Libri

Advertisement