Connettiti con noi

GOSSIP

Asia Argento festeggia: “Sobria da un anno grazie a…”

Il traguardo dell’attrice

Pubblicato

su

Asia Argento sobria

Asia Argento sobria da un anno: il messaggio dell’attrice e la dedica speciale a chi non c’è più

“Se ne può uscire”, afferma Asia Argento su Instagram. La dipendenza dall’alcool si può battere e lei ne è la prova. Il post dell’attrice è schietto, ammette un problema serio e racconta le felicità nel superarlo. “Ho smesso di bere” racconta Asia, che ha deciso di lanciarsi in alcuni ringraziamenti verso le persone che l’hanno motivata nel suo difficile percorso.

Telegram Invito LaWebstar

Il lutto, la dipendenza e la risalita

“C’è una soluzione, se ne può uscire! Provo una gratitudine immensa, e ringrazio gli amici che percorrono con me la strada che porta verso la luce. Ho smesso di bere un giorno dopo il terzo anniversario della morte di Anthony. Oggi mia sorella Anna avrebbe compiuto 49 anni. Dedico a loro il mio progresso, e prego per la loro pace”.

“Ho veramente toccato il fondo”

Non è la prima volta che Asia riesce a limitare gli eccessi: “Ero già stata sobria dal 2013 al 2016, ma poi ho avuto una ricaduta che è durata 5 anni in cui ho veramente toccato il fondo, in tutti sensi ma soprattutto spiritualmente”. La dipendenza di Asia Argento nasceva dal dolore, per la perdita della madre, per la morte dell’ex compagno Anthony Bourdain e per il vuoto lasciato dalla sorella Anna, morta prematuramente. E proprio a loro va la dedica di Asia per il traguardo raggiunto.

asia argento

Il ruolo fondamentale del buddhismo

Ad aiutarla nella risalita, la spiritualità: “Dopo la sofferenza per la perdita di mia madre, ho iniziato a praticare il buddismo di Nichiren Daishonin ed il mio karma ha iniziato a trasformarsi, così come i miei pensieri, azioni e parole. Ho ritrovato il desiderio di smettere di farmi del male, di espandere la mia coscienza”.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.