Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Attacco a Tommaso Zorzi per i commenti all’ospite di Maria De Filippi: “Buffone”. La replica su Instagram

Quello che ha detto è stato ritenuto fuori luogo, ma lui non ci sta e risponde a tono

Pubblicato

su

Tommaso Zorzi Instagram

Botta e risposta tra Tommaso Zorzi e l’esperto di gossip Alessandro Rosica

Tommaso Zorzi è finito sotto attacco per alcune storie pubblicate su Instagram nelle quali commentava ironicamente l’aspetto di un’ospite del programma. A scatenare la polemica è stato il paragone, fatto da Zorzi, tra le sopracciglia della protagonista della puntata della trasmissione di Maria De Filippi e una concorrente di Drag Race. Nel dettaglio, tra la donna in studio a C’è posta per te ed Enorma Jean, Tommaso ha visto uno stesso stile di sopracciglia.

La storia Instagram di Tommaso Zorzi finita al centro delle polemiche
La storia Instagram di Tommaso Zorzi finita al centro delle polemiche

Le accuse dopo il commento sull’aspetto dell’ospite di C’è posta per te

Dopo aver postato questa intuizione, il conduttore di Drag Race è stato criticato da alcuni utenti del social network, oltre che dall’esperto di gossip Alessandro Rosica. Quest’ultimo dal suo profilo ha lanciato l’attacco frontale a Zorzi. “Si ritiene educato e professionista. Io lo trovo un grande cialtrone che si è bruciato nonostante tutte le spinte che la vita gli ha concesso. Buffone”, questo il commento dell’investigatore social.

La replica di Tommaso Zorzi: “Mi fate tenerezza”

A queste parole l’ex concorrente del Grande Fratello Vip ha replicato così: “Viviamo in un paese in cui paragonare una persona a una Drag Queen è un insulto. Chiunque ci abbia visto del marcio e abbia speso voce e inchiostro ha solo che da farsi un esame di coscienza. Io non ci casco più, voi mi fate tenerezza”.

La replica di Tommaso Zorzi agli attacchi
La replica di Tommaso Zorzi agli attacchi

CONTINUA A LEGGERE SU LAWEBSTAR.IT

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.