Connettiti con noi

Attualità

Bruno Vespa contro il reddito di cittadinanza: lo scontro in diretta con un percettore

L’intervento a Zona Bianca lo ha mandato su tutte le furie

Pubblicato

su

Bruno Vespa

Il giornalista ha respinto con fermezza le accuse ricevute

Bruno Vespa è stato ospite di Zona Bianca, programma di Rete4 che nell’ultima puntata ha affrontato l’argomento spinoso del reddito di cittadinanza. Il giornalista e volto televisivo ha avuto modo di ascoltare l’opinione di alcuni uomini, percettori del sussidio, collegati da Palermo. Bruno Vespa non ha certamente nascosto la sua avversione per lo strumento di mantenimento di chi non è occupato: Io so che cos’è la disoccupazione […] se non ci fosse stato lo stipendio di mia madre, maestra, non so come sarebbe andata a finire. Mio padre però il lavoro poi andava a cercarselo”. Scopriamo cosa è successo in trasmissione.

Bruno Vespa mette alle strette il percettore del reddito di cittadinanza

Rivolgendosi poi direttamente ad uno degli uomini collegati dal capoluogo siciliano, Bruno Vespa ha continuato: “Io vorrei chiedere al signore di Palermo: che cosa sa fare? A chi si è proposto? A Palermo non c’è davvero nessuno disposto ad assumerla?”. La risposta dell’uomo è arrivata prontamente, non senza una chiusura pungente rivolta a Vespa: È facile parlare con le tasche piene e la pancia piena. Bisogna conoscere il Sud, l’imprenditore è tartassato di tasse ed è obbligato a prendersi una persona in nero”.

“Ho cominciato a lavorare a 16 anni!”

A quel punto, Bruno Vespa ha replicato con fermezza: “Mi stia bene a sentire. Io ho cominciato a lavorare a 16 anni, sedici! Il mio primo stipendio era di 5.000 lire, va bene? Adesso mi sta a sentire perché se lei apre bocca io me ne vado. A 18 anni, per arrotondare lo stipendio che era di 15mila lire, andavo in giro per i negozi dell’Aquila a cercarmi la pubblicità. Quindi non consento né a lei né a nessun altro di dire che io dico queste cose perché ho la pancia piena”.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.