Connettiti con noi

NEWS

Chiara Ferragni, Ross Ellis nega collaborazioni: “Mai ricevuto donazioni”

Un altro guaio in vista, l’ennesimo, per l’imprenditrice?

Pubblicato

su

chiara ferragni bambola

Chiara Ferragni, la Ceo di Stomp out Bullying smentisce collaborazioni: “Non sappiamo chi sia questa donna”

Avevamo detto “vaso di Pandoro”, e così è stato: risultano particolarmente sospette le parole emerse oggi e riportate pubblicamente da Brindisi nel corso della puntata di Zona Bianca mandata in onda domenica sera, rilasciate da Ross Ellis, la Ceo ma anche fondatrice della Stomp out Bullying, che ha dichiarato di non conoscere Chiara Ferragni e si torna a parlare di una bambola venduta dall’imprenditrice nel 2019.

Ricordate la bambola Trudi con le fattezze di Chiara Ferragni venduta nel 2019? La società della Ferragni, la TBS Crew Srl, aveva già allontanato il sospetto qualche giorno fa con un comunicato ufficiale: “I ricavi derivanti dalle vendite di tale bambola avvenute tramite l’e-commerce The Blonde Salad, al netto delle commissioni di vendita pagate da TBS al provider esterno che gestiva la piattaforma e-commerce, sono stati donati dall’associazione Stomp Out Bullying nel luglio 2019“. Interpellata però la Ceo e fondatrice dell’associazione da Zona Bianca via LinkedIn, questa sarebbe stata la risposta di Ross Ellis: “Non sappiamo chi sia questa donna e non abbiamo mai ricevuto una donazione“.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014