Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

É morto Mino Raiola: l’annuncio su Twitter della scomparsa del procuratore

Il procuratore era malato da tempo

Pubblicato

su

mino raiola

Mino Raiola è morto: la scomparsa del procuratore

É delle ultime ore la notizia della morte di Mino Raiola. Il procuratore aveva solo 54 anni (era nato nel 1967): inoltre era malato da tempo. Raiola, uno dei più ricchi e potenti procuratori di calciatori al mondo (tra i suoi assistiti più celebri troviamo infatti Ibrahimovic, Donnarumma, Pogba e Balotelli). Le prime parole sulla sua scomparsa sono da parte della famiglia, su Twitter.

Telegram Invito LaWebstar

Mino Raiola è morto: le parole della famiglia

Mino Raiola era malato da tempo e nei giorni scorsi già si era parlato di un peggioramento delle sue condizioni di salute. A gennaio scorso, inoltre, il procuratore era stato sottoposto ad un’operazione all’ospedale San Raffaele di Milano. In quei giorni però il suo entourage aveva smentito le voci che rimandavano ad un intervento urgente.

L’annuncio della morte di Raiola è stato dato dalla famiglia del procuratore, su Twitter. Queste le parole: “Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre. Mino ha lottato fino all’ultimo istante con tutte le sue forze proprio come faceva per difendere i calciatori. E ancora una volta ci ha resi orgogliosi di lui, senza nemmeno rendersene conto.

Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori. Ringraziamo di cuore coloro che gli sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di familiari e amici in questo momento di grande dolore”.

La morte di Raiola è stata sentita e accolta con grande dolore e commozione, anche (e soprattutto, ovviamente) dal mondo del calcio. Alcuni tra i commenti alla sua scomparsa sono stati quelli di Andrea Agnelli (presidente della Juventus), Beppe Marotta ed ancora Adriano Galliani. Nello specifico Agnelli ha salutato così su Twitter Mino Raiola (in lingua inglese): “Non prendere in giro in Paradiso, sanno la verità. Ti voglio bene Mino”.