Connettiti con noi

GF VIP

Edoardo scatena la polemica al GF Vip: le parole sul Covid

Le parole di Edoardo sul tema attuale quanto delicato del Covid hanno forse peccato di eccessiva leggerezza

Pubblicato

su

edoardo gf vip covid

Edoardo si rende protagonista al GF Vip: le parole sul Covid

Edoardo Donnamaria al GF Vip ha parlato di Covid: un argomento tanto caldo quanto attuale, e perciò non sempre facile da affrontare. Il gieffino ha peccato forse di eccessiva leggerezza nel parlarne, vista la polemica social che è nata dalle sue parole. Il ragazzo stava discutendo con Alberto e Giale: immediatamente però la gieffina si è dissociata dalle parole di Edoardo.

“Con il Covid hanno fatto un casino”

Queste la parole di Edoardo: “Dai con il Covid hanno fatto un casino, però poi non è che sia successo chissà che“. Ancora: “Sono morte tante persone, ma sono morte molte più persone per l’influenza stagionale che per il Covid. Sono morti quasi tutti anziani, quasi tutta gente anziana, con patologie“. Donnamaria ha quindi proseguito: “Ci sono le statistiche, non è che lo dico io. Il 90%, se non addirittura di più, erano tutti ultra 80enni“.

La replica di Giaele: “No, non è vero”

Le parole di Edoardo sul Covid non sono però state percepite bene da Giaele, che infatti ha subito replicato, esprimendo il suo pensiero. “No dai non è vero. Io ti dico che non sono d’accordo con quello che hai detto. Guarda che è morta tanta gente. Io ero a Los Angeles e mi sono fatta un sacco di pianti a vedere le immagini. Guarda che è stato un periodo brutto“.

Ed ancora: “Non solo anziani tra i morti. Amiche mie hanno perso la famiglia. Non è vero che sono morti tutti anziani. Sono morti anche dei giovani, dai. Ragazzi questo è stato un periodo surreale“. Nel frattempo sui social il nome di Edoardo è finito nella polemica: gli utenti hanno infatti chiesto almeno un rimprovero da parte di Signorini, nella prossima puntata del reality.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.