Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Elio sul Festival: “Mi piace perché è brutto”. Le parole del cantante su Sanremo

È stata solo una battuta o una critica sincera?

Pubblicato

su

Elio Stefano Belisari Sanremo

Dalle storie tese alla gamba tesa, Elio sul Festival di Sanremo: “È brutto”

Stefano Belisari, o più semplicemente Elio, che insieme alle sue Storie Tese più volte è salito sul palco del Teatro Ariston per il Festival della canzone italiana, torna a parlare di Sanremo. Lo fa, con la consueta ironia pungente, dalle pagine del Corriere della Sera in occasione di una lunga intervista. Visto l’inizio ormai imminente della 72esima edizione della gara canora, la domanda era inevitabile. Che cosa ne pensa Elio del Festival? Lo guarderà come faranno milioni di italiani?

Quando l’invito non c’è, gli esclusi parlano: i cliché che annualmente colpiscono Sanremo non mancano anche nel 2022

La risposta di Elio è come solito non banale e spiazzante. “A differenza di altri io non mi vergogno di dire che guardo il Festival; lo guardo sempre”, ha esordito l’istrionico cantautore, dando l’impressione di esserne un accanito fan, salvo poi effettuare una sterzata ironica di tutt’altro sentore. Mi piace perché è brutto, ma è quel brutto a cui mi sono affezionato”, ha infatti concluso Elio. Insomma un cliché che vuole il Festival “brutto” quando non vi si partecipa, ma che nei fatti dimostra sempre di attrarre le mire di tantissimi nomi gloriosi della musica italiana. Negli ultimi anni le generazioni più giovani di artisti stanno dimostrando di non nutrire alcun tipo di “vergogna” nell’ambire al palco dell’Ariston, con grande felicità dei milioni di giovani fan sparsi in tutta Italia.

CONTINUA A LEGGERE SU LAWEBSTAR.IT

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.