Connettiti con noi

MUSICA

Fedez contro Salmo, ora volano insulti: “Non sei un artista, sei uno stron*o”

Arriva la replica di Fedez che non tace di fronte alle parole di Salmo e la polemica si infiamma dopo il concerto a Olbia su cui indaga ora la Procura

Pubblicato

su

fedez contro salmo su instagram lo sfogo

Salmo attacca Fedez e Fedez risponde. Dopo quanto accaduto ad Olbia ove, come da lui spiegato, sotto “falso nome” il celebre artista Salmo ha organizzato un vero e proprio concerto con tanto di pubblico assembrato presente, violando le restrizioni anti-contagio, non solo indaga la Procura ma risponde indignato il parterre dei colleghi musicisti che da anni si trovano immobili di fronte all’impossibilità di esibirsi sul palco per non mettere a repentaglio la salute pubblica. È accesissimo lo scontro tra Salmo e Fedez con il primo che accusa il secondo di essere più un politico che un artista, bravo a parlare dalle sue “villette”. Fedez gli ricorda di essersi negato di fronte alla possibilità di aiutare il mondo dello spettacolo e ora, sempre il compagno della Ferragni, sbotta definitivamente.

Salmo attacca Fedez e lui risponde su Instagram

Al centro della questione c’è il concerto organizzato da Salmo a Olbia, che ha riunito migliaia di persone assembratesi per l’occasione a rischio di dare il via a contagi sull’onda di un devastante effetto domino. Immediata la condanna di molti colleghi del cantante tra cui soprattutto Alessandra Amoroso e Fedez a cui Salmo ha voluto rispondere ieri sera in prima persona: “Il problema è che a voi della musica non ve ne frega un ca**o, non avete le palle di rischiare – ha chiosato Salmo rivolgendosi a Fedez che lo ha tacciato di profonda irresponsabilità, aggiungendo poi – Non ho aderito alle tue iniziative seppur giuste perché mi stai sul ca**o, però penso che tu sia un ottimo politico, ed è quello che devi fare“.

Fedez sbotta: “Non sei un artista, sei uno stron*o”

fedez contro salmo su Instagram
Fedez e lo sfogo su Instagram nei confronti di Salmo

A distanza di nemmeno 10 ore arriva l’ennesima risposta di Fedez che se in un primo momento aveva voluto condannare l’accaduto ora si rivolge direttamente alla persona di Salmo: “Non mi ha stupito che tu non abbia rispettato le regole. Mi ha stupito che tu non abbia rispettato le persone – tuona Fedez nelle sue storie su Instagram – Tutto è politica quando coinvolge la vita e il lavoro dei cittadini, quindi mi dispiace dirtelo caro Salmo ma quello che hai fatto è politica, e per di più della peggiore specie“. Poi, la chiosa destinata sicuramente a suscitare una reazione da parte di Salmo: “Visto che ti chiedi se stai discutendo con un artista o con un politico, ti rispondo: stai discutendo con un adulto”. E ancora: “Bene, ora che ci hai spiegato come hai preso per il culo la tua città e la tua isola. Ora, finalmente, ti va di dirci cosa farai per sostenerla? Ho cercato di spiegarti che donare 10mila ulivi può essere inutile in questo momento. È un’idea che come sai ho avuto anche io in precedenza, ma confrontandomi con Treedom – che pianta ogni giorno alberi in tutto il mondo – ho scoperto che purtroppo ci vorranno almeno 5 anni prima che si possa piantare sulle terre bruciate della Sardegna. Ma tu ovviamente non mi hai ascoltato, perché ti sto sul ca**o“.

Se non sei disposto a mettere da parte le tue antipatie personali per il bene del Paese, di chi ascolta la tua musica e viene ai tuoi concerti e di chi lavora perché tu possa esibirti dal vivo non sei un artista, sei uno stro**o“, le ultime parole di Fedez destinate a mettere fine ad una triste pagina per il mondo della musica e dello spettacolo che non ha saputo mettere da parte gli egoismi.