Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Ferruccio Amendola: l’uomo che con la voce ha fatto amare il cinema agli italiani

Da Sylvester Stallone ad Al Pacino: tutti i doppiaggi iconici di Ferruccio Amendola

Pubblicato

su

Ferruccio Amendola doppiatore

91 anni fa, il 22 luglio del 1930 nasceva a Torino Ferruccio Amendola, padre dell’attore Claudio e lui stesso interprete e doppiatore di alcune delle più grandi star di Hollywood. Proprio con la sua voce e le sue abilità di doppiaggio, Ferruccio Amendola ha cambiato la storia del cinema, rendendo iconiche in Italia le interpretazioni di attori come Robert De Niro e Sylvester Stallone. Grazie alle sue straordinarie capacità e ad un timbro vocale unico, ha fatto percepire al pubblico l’importanza di un lavoro, quello del doppiatore, che dopo il suo “arrivo” non sarà più lo stesso.

Da Bill Cosby a Stallone: le indimenticabili interpretazioni di Ferruccio Amendola

Figlio (e nipote) d’arte, Ferruccio Amendola ha iniziato sin da bambino a frequentare l’ambiente teatrale e cinematografico, recitando giovanissimo in film come Gian Burrasca. A soli 15 anni inizia la sua carriera come doppiatore in Roma città aperta di Roberto Rossellini. Da quel momento non smetterà più di dar voce a personaggi cinematografici e televisivi, rendendoli con la sua bravura iconici e immediatamente riconoscibili.

Tra gli attori ai quali ha per più tempo prestato la voce vi sono star del calibro di Robert De Niro, Dustin Hoffman, Sylvester Stallone, Al Pacino, Tomas Milian e Bill Cosby. Un doppiaggio, quello di Ferruccio Amendola, di un livello talmente alto che si fatica anche solo a immaginare ad esempio lo storico monologo di Taxi Driver con una voce differente. Difficoltà che si estende a tutti i suoi lavori: si pensi all‘Adriana urlato da Rocky, alla straordinaria performance che ha dato voce al Dustin Hoffmann di Rain Man, o ancora alla frase “gli amici tieniteli stretti ma i nemici ancora di più” di Michael Corleone ne Il padrino.

Le mille voci di Ferruccio Amendola: dal cane Tequila a Cruijff e Pavarotti

Ferruccio Amendola

Durante la sua lunga carriera, Ferruccio Amendola ha doppiato decine e decine di attori di cinema e televisione, alcuni di questi in pochissime occasioni, riuscendo però a rendere memorabile ogni suo lavoro. Tralasciando i suoi personaggi “storici”, vi proponiamo una rassegna di alcune sue interpretazioni meno famose, ma che ben rendono l’idea della sua straordinaria versatilità come doppiatore.

  • Gérard Depardieu in La signora della porta accanto
  • Bud Spencer in Oggi a me…domani a te
  • Luciano Rossi in Django
  • Luciano Pavarotti in Yes, Giorgio
  • Christopher Lloyd in Ritorno al Futuro
  • Johan Cruijff in Il profeta del gol
  • Charles Bronson in Sacro e profano
  • Tony Mordente in West Side Story
  • Lorenzo Robledo in Per un pugno di dollari
  • Scott Wilson in Il grande Gatsby
  • Peter Folk in Colombo
  • il cane Tequila in Tequila e Bonetti

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement