Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Festival di Sanremo: canzoni e torte con candeline (quando gli artisti festeggiano il compleanno in piena gara)

E proprio oggi è il compleanno di Ditonellapiaga

Pubblicato

su

Ditonellapiaga compleanno

Quando bisogna esprimere un desiderio e in ballo c’è la vittoria al Festival

Proseguendo la nostra navigazione nel mare delle curiosità festivaliere, andiamo a scoprire a quali cantanti è toccato festeggiare il proprio compleanno nei giorni di palpabile attesa tra le quinte del Salone delle Feste del Casinò, del Teatro Ariston o anche dell’effimero Palafiori tensostatico. Vale la pena ricordare che la gara si svolge notoriamente sotto il segno dell’Acquario o al più (come l’anno scorso) dei Pesci, per cui raggrupperemo questi personaggi in base alle relative appartenenze zodiacali. Prima, però, una curiosità: l’unica volta di un Festival “Capricorno”, quello del 1979, nessuno dei partecipanti spense le candeline nei tre giorni della gara. Aggiungiamo in corsa che proprio oggi, 5 febbraio 2022, è il compleanno di Ditonellapiaga e che appena qualche giorno fa, in pieno Festival, ha invece compiuto gli anni la graffiante Noemi.

Acquario, segno di debuttanti (De Crescenzo, Milani e Riki)

Se per un solo giorno, in quel 1981, il debuttante Eduardo De Crescenzo (8 febbraio) non abbinò l’esito confortante di Ancora ai suoi primi 30 anni compiuti, la coincidenza vi fu nel 1985, quando il bravo artista napoletano presentò all’Ariston Via con me. Invece, nel 1983, la grintosa cantautrice toscana Donatella Milani, nata il 4 febbraio, festeggiò le 20 primavere bagnandole con un secondo posto, quello ottenuto da Volevo dirti, una sua composizione rifinita da Zucchero. Molto più recentemente, nel 2020 il milanese Riki, nato anch’egli il 4 febbraio, ha compiuto 28 anni in gara, ma con poco successo.

Nati sotto il segno dei Pesci – 1: Umberto Tozzi e i sudditi di Sua Maestà Elisabetta II

Ben più ricco il numero dei cantanti “Pesci” che si sono trovati a Sanremo nel giorno del loro compleanno. È il caso di due artisti britannici in gara nel 1970: l’inglese Sandie Shaw, “la cantante scalza”, nata il 26 febbraio, e il gallese (ma ormai italiano d’adozione) Mal, venuto al mondo il 27 febbraio di 26 anni prima. Ricordiamo poi il cantautore Umberto Balsamo nel 1973 (10 marzo), Angelo dei Ricchi e Poveri nel 1989 (22 febbraio), la cantante-chitarrista Leda Battisti nel 1999 (24 febbraio) e Umberto Tozzi nel 2005 (4 marzo).

Nati sotto il segno dei Pesci – 2: il primato di Tullio De Piscopo

A battere il curioso record dei compleanni “festivalieri” fu l’estroso percussionista napoletano Tullio De Piscopo, nato il 24 febbraio. Il suo esordio all’Ariston come artista in gara capitò proprio il 24 febbraio 1988, quando presentò il suo brano più famoso di sempre, Andamento lento. Anche l’anno successivo De Piscopo spense le candeline in Riviera, cosa che avrebbe ripetuto nel 1993, in occasione della prima “giornata di riposo” istituita nella storia del Festival di Sanremo per consentire la trasmissione televisiva di una partita internazionale di calcio (Portogallo-Italia, vinta dagli azzurri per 3 a 1).

Gabriella Carlucci: due compleanni al Festival per l’unica presentatrice festeggiata nei giorni della gara

Tra tutti i presentatori della storia del Festival di Sanremo, soltanto Gabriella Carlucci, nata il 28 febbraio, festeggiò il proprio genetliaco nel pieno del proprio lavoro. Anzi, la prima volta fu nelle ore conclusive della serata finale del 1988 al Teatro Ariston, condotta assieme a Miguel Bosè. Anche la seconda ed ultima presenza della futura onorevole nella città rivierasca, al “Palafiori” allestito ad Arma di Taggia nel 1990, coincise con giorno e mese di nascita, stavolta per dare il via alla manifestazione, presentata da Carlucci assieme a Johnny Dorelli.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.