Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

George Clooney, lo sfogo dell’attore: “I cinema non vogliono più i miei film”

E.R., Batman, Danny Ocean… un curriculum invidiabile eppure non più apprezzato come un tempo

Pubblicato

su

George Clooney photo

George Clooney rilascia delle amare dichiarazioni sulle sue ultime pellicole e l’interesse dei cinema nei loro confronti

George Clooney, stella di Hollywood e attore di pellicole come Gravity e Ave, Cesare!, recentemente si è espresso sulla situazione vissuta dagli esercenti cinematografici a causa della pandemia da Covid-19, che ha messo in ginocchio l’industria intera portando a moltissimi rinvii e, soprattutto, alla chiusura delle sale in modo da frenare i contagi. Ma, nonostante la situazione, l’attore non ha mancato di lanciare una frecciatina proprio ai cinema.

George Clooney, la piccata affermazione sugli esercenti cinematografici

George Clooney photo

Sulle pagine di Entertainment Weekly, l’attore George Clooney, impegnato nella promozione della sua ultima prova da regista dal titolo The Tender Bar con protagonista l’amico Ben Affleck, ha ragionato sulla pandemia e sulle nuove possibilità di realizzazione e distribuzione offerte dalle piattaforme streaming verso i prodotti d’intrattenimento cinematografico. Nonostante l’obiettivo ultimo rimanga sempre il buio della sala, accompagnato da un sincero augurio di ripresa per tutti i cinema, Clooney non ha mancato di lanciare una frecciatina proprio verso la categoria, che a detta dell’attore non starebbe più accogliendo di buon grado i suoi ultimi film: “Onestamente i cinema non stavano facendo i salti di gioia da molto tempo per i film che stavo facendo. Mi dicevano cose come ‘Sai, quello che fai non è più il nostro genere‘. Le piattaforme di streaming hanno realmente aperto una porta in grado di tenere in vita questo tipo di storie“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.