Connettiti con noi

GOSSIP

Gina Lollobrigida e un’eredità da 10 milioni di euro, l’ira di Piazzolla: “Da Rigau show vergognoso”

L’eredità di Gina Lollobrigida, un patrimonio che non sarebbe affatto “sparito” come ha accusato l’ex Rigau

Pubblicato

su

gina lollobrigida eredità

Morte Gina Lollobrigida: oggi i funerali, il giallo sul patrimonio che non sarebbe “sparito”

Non sarebbe affatto vero che il patrimonio di Gina Lollobrigida si è volatilizzato dopo la sua morte, come ha lasciato intendere l’ex marito Rigau: secondo quanto appreso da Fanpage.it, l’eredità ci sarebbe eccome e ora che l’attrice non c’è più potrebbe aprirsi uno scenario spinoso relativo a chi effettivamente sarà il beneficiario.

L’eredità di Gina Lollobrigida, Rigau: “Patrimonio sparito”

Chi sarà l’erede del patrimonio della compianta Gina Lollobrigida? Un patrimonio che ci sarebbe a tutti gli effetti e che non sarebbe indifferente. La indiscrezioni rilanciate da Fanpage.it raccontano una storia diversa da quella pervenuta per voce dell’ex compagno di Gina Lollobrigida, l’imprenditore catalano Rigau. Intervistato da Alberto Matano, l’ex dell’attrice si è detto sicuramente escluso da un’eredità che però non ci sarebbe, descrivendo il tutto come un “patrimonio sparito”, volatilizzato.

“10 milioni di euro di eredità”

Eppure, a dire della testata, il patrimonio ci sarebbe eccome. “Ammonta a circa 10 milioni di euro in beni mobili e immobili l’eredità di Gina Lollobrigida“, scrive Fanpage.it. Una cifra non indifferente che al di là del dolore per la perdita, sicuramente non sarà del tutto indifferente ad eventuali eredi. Ma proprio su questo verte l’incognita: chi è effettivamente l’erede morale e non solo dell’attrice scomparsa a 95 anni? Stando a quanto trapelato, a custodire il “segreto” sarebbe il notaio al quale la Lollobrigida ha affidato il suo testamento.

L’ira di Andrea Piazzolla su Rigau: “Show vergognoso”

Una questione dunque dolorosa ed economica all’interno della quale si inserisce un capitolo più triste ancora, marginale. Parliamo dei dissidi interni a persone vicine e lontano alla Lollobrigida. Di questi momenti le parole dell’assistenza dell’attrice, Andrea Piazzolla: “Non sono andato in Campidoglio perché se fossi andato avrei dovuto prendere Xavier Rigau a calci nel cul*, perché Gina questo si aspetterebbe da me“. Stando a quanto dichiarato dal segretario che per questi ultimi 12 anni è stato la spalla e la voce della Lollobrigida, l’unico intento di Rigau sarebbe riuscire a cavalcare la morte dell’attrice, traendone vantaggio e visibilità. Un oltraggio alla persona che era Gina Lollobrigida.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014