Connettiti con noi

MUSICA

Giorgio Gaber avrebbe compiuto 83 anni: Google lo celebra con un doodle

Con sobrietà, il principale motore di ricerca ricorda il signor G, nato a Milano il 25 gennaio 2003

Pubblicato

su

Giorgio Gaber

In onore di Giorgio Gaber: come Google ha deciso di omaggiarlo

Giorgio Gaber, il celebre Signor G, viene oggi ricordato nel giorno di quello che sarebbe stato il suo 83esimo compleanno. E anche Google ha voluto omaggiare il grande Gaber con un apposito doodle che molti avranno potuto osservare quest’oggi, aprendo il motore di ricerca. La prima “o” che si legge, è volta a raffigurare proprio la copertina di un 45 giri mentre la seconda “o” è stata volutamente tramutata in un Cd. Come da volontà di Google, ovviamente cliccando sulle apposite lettere l’utente verrà rimandato ad una sezione di notizie relative a Gaber.

Nel segno di Giorgio Gaber

Il doodle di Google dedicato a Giorgio Gaber

Il signor G, com’era soprannominato Giorgio Gaber, avrebbe compiuto 83 candeline proprio oggi, 25 gennaio, se non fosse scomparso prematuramente il primo gennaio del 2003. Era un artista singolare, che non si limitava a cantare e scrivere i testi, lui riuniva in sé canzone, teatro e poesia, incantando il pubblico con la chitarra in mano. Alla presenza scenica si unisce l’impegno sociale, come nella canzone del 1969 Com’è bella la città. La città è un sogno di progresso “con tanta gente che produce” e “le réclames sempre più grandi”.
Una grande amicizia lo legava a Enzo Jannacci, morto 10 anni dopo, e ad Adriano Celentano, che ha raccontato anni fa a La Repubblica che loro tre erano il “primo gruppo rock italiano”. Alla fine degli anni Cinquanta, raccontava che l’appuntamento fisso era in via Anfossi a Milano (città natale di tutti e tre) e loro si esercitavano con il repertorio di Bill Haley. Gaber era anche molto amico del Festival di Sanremo, e negli anni Sessanta vi prese parte ben tre volte.