Connettiti con noi

GOSSIP

Giulia Salemi commenta il Festival di Sanremo: il messaggio a Chiara Ferragni

Il ringraziamento pubblico di Giulia Salemi per l’amica e collega Chiara Ferragni

Pubblicato

su

Giulia Salemi Instagram

Giulia Salemi e il ringraziamento pubblico a Chiara Ferragni

Anche Giulia Salemi ha voluto commentare sui social la notizia che vede Chiara Ferragni prima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023. La notizia è stata annunciata due giorni fa, con largo anticipo, nel corso dell’edizione serale del Tg1 da Amadeus in persona. Il direttore artistico ha annunciato la presenza della Ferragni co-conduttrice per ben due serate sanremesi: la prima e l’ultima serata dell’evento.

Chiara Ferragni al Festival di Sanremo: il messaggio della Salemi

Giulia Salemi è tra le persone più contente nel commentare la notizia di Chiara Ferragni al Festival di Sanremo 2023 in veste di co-conduttrice. “Chiara Ferragni alla conduzione del Festival di Sanremo è un sogno che si realizza“, ha commentato Giulia Salemi in un lungo post condiviso sui social. “Intendo dire il nostro sogno, quello delle generazioni di influencer e content creator che sono cresciute guardando a lei come il punto di riferimento a cui ispirarsi per costruire un futuro“, il commento che arriva dalla Salemi è sicuramente in veste di amica ma anche e soprattutto di collega.

Giulia Salemi: “Non devo spiegare il lavoro che faccio grazie a Chiara”

Il messaggio di Giulia Salemi sui social per Chiara Ferragni
Giulia Salemi scrive a Chiara Ferragni sui social

Chiara ha questa forza, quella di unire le persone, condividere le sue emozioni e le sue idee con chi la segue, il must have di chi fa questo lavoro“, ha spiegato sempre la Salemi parlando dell’imprenditrice digitale più famosa. Così la Ferragni diventa “essenziale” per il ruolo che ricopre nella società. Un ruolo unanimemente riconosciuto anche nel momento più buio degli ultimi 50 anni: “Il governo italiano nel momento più duro della pandemia si è affidato a lei per sensibilizzare i giovani all’uso delle mascherine, il direttore degli Uffizi di Firenze Eike Schmidt si è affidato a lei per avvicinarli all’arte, Liliana Segre l’ha voluto per sensibilizzarli sui temi della Shoah“.

Un messaggio che commenta la Ferragni al Festival ma che la ringrazia, più in generale, per il valore e per la forza con la quale ha combattuto affinché l’imprenditoria digitale si affermasse nel mondo del lavoro: “Io oggi non devo più spiegare – scrive la Salemi – che lavoro faccio grazie a Chiara Ferragni che ha dato dignità e identità ad una categoria enorme di lavoratori che fino a poco tempo fa erano considerati degli idioti che si facevano i selfie“.