Connettiti con noi

Serie Tv

Hollywood, sciopero degli sceneggiatori: bloccata anche Stranger Things

Slitta la produzione della serie tv Netflix, giunta alla quinta stagione

Pubblicato

su

Stranger Things cast attori

“Speriamo che venga presto raggiunto un accordo equo”

La casa del cinema è in subbuglio: lo sciopero degli sceneggiatori in corso ad Hollywood dal 2 maggio mette a serio rischio la produzione di numerosi film e serie tv, tra le quali anche Stranger Things. La protesta per i salari non ritenuti adeguati e la precarietà dei contratti dei professionisti delle sceneggiature avrà infatti come conseguenza probabile lo slittamento dell’uscita della quinta stagione della serie Netflix. Stando alle parole dei due autori, Matt e Ross Duffer, i lavori non riprenderanno fino all’arrivo dell’accordo tra l’associazione di categoria e l’Alliance of Motion Picture and Television Producers. Queste le loro dichiarazioni in merito a quanto sta accadendo: “Sebbene siamo entusiasti di iniziare la produzione con i nostri fantastici cast e troupe, non è possibile farlo durante questo sciopero. Speriamo che venga raggiunto presto un accordo equo in modo da poter tornare tutti a lavoro”.

Lo sciopero degli sceneggiatori di Hollywood mette in crisi la produzione di Stranger Things

Per capire quanto lo sciopero degli sceneggiatori di Hollywood inciderà sul calendario di produzione, basti pensare che le riprese che avrebbero dovuto prendere il via nel corso dell’estate potrebbero iniziare solamente in autunno, con il conseguente slittamento dell’uscita su Netflix di Stranger Things di almeno un paio di mesi. Il raggiungimento di un accordo-lampo tra le due associazioni (WGA e AMPTP) potrebbe arrivare, per evitare di amplificarne gli effetti negativi, ma per il momento lo stallo permane.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014