Connettiti con noi

MUSICA

I BTS, la band sudcoreana che ha conquistato il mondo con l’empatia

Il k-pop dei BTS alla conquista del mondo, grazie ai valori incarnati dal gruppo

Pubblicato

su

Il gruppo k-pop BTS

I Bangtan Sonyeondan, Bangtan Boys o più semplicemente BTS, sono molto più che una semplice band musicale. Oltre a rappresentare una nazione e un intero genere (il K-pop), sono diventati portavoce di un’intera generazione e idoli di una fanbase immensa e diffusa in tutto il mondo. Alla base del loro successo planetario vi sono, oltre allo stile musicale, anche le tematiche affrontate nei testi delle loro canzoni. Ansie scolastiche, amor proprio, rapporti sentimentali e tematiche sociali sono argomenti ricorrenti nei brani dei BTS che, rivolgendosi ad un pubblico prevalentemente composto da teenager, sono diventati degli interlocutori perfetti per i loro numerosi fan.

Chi sono i BTS, la band k-pop più seguita al mondo

I BTS, acronimo di Bangtan Boys (che tradotto letteralmente significa boy-scout a prova di proiettile) sono una band musicale, ma per la quale è molto importante anche la componente del ballo. Il gruppo è formato da 7 giovani artisti sudcoreani, ognuno specializzato in una disciplina: Rm, il leader e portavoce del gruppo, è un rapper, come Suga e J-Hope (anche ballerino), Jimin, V e Jungkook sono sia voci che ballerini, mentre Jin si dedica solamente al canto. La versatilità raggiunta nel tempo dal gruppo nelle varie discipline permette ai BTS di realizzare coreografie stupefacenti e perfette dal punto di vista tecnico.

Come si crea una boy-band di successo: la nascita dei BTS

Dietro la nascita della band c’è l’intuizione della Big Hit Entertainment (ora Hybe Corporation), nata come etichetta discografica sudcoreana e diventata negli anni un colosso nel settore dell’intrattenimento. Nel 2013 l’azienda ha dato vita al progetto BTS, definendo attentamente i canoni che la band avrebbe dovuto rispettare per ottenere successo nel mercato coreano. I 7 membri del gruppo sono stati selezionati innanzitutto per la loro corrispondenza ai canoni di bellezza asiatici e per la loro presenza scenica. Sempre per aderire alle richieste del mercato, i BTS hanno mantenuto nella fase iniziale della loro carriera un’immagine da bad boys e uno stile musicale vicino all’hip hop. Col tempo però la band ha capito che per stabilire un legame più empatico con il pubblico avrebbe dovuto trasmettere meno durezza e affrontare le tematiche più a cuore dei loro fan.

I BTS, la band che affronta i problemi dei teenager con la musica

La trasformazione dei BTS è avvenuta dopo quella che è parsa una vera e propria presa di coscienza in seguito ad alcuni attacchi ricevuti dalla band per atteggiamenti ritenuti sessisti. Rm, il leader del gruppo (che nella cultura k-pop riveste il ruolo di guida e portavoce dei valori della band), ha deciso quindi di effettuare alcuni studi per approfondire la tematica della mascolinità tossica e del femminismo, oltre a sottoporre da quel momento i testi a degli esperti del settore. Questa scelta valoriale e contenutistica ha permesso ai BTS di intercettare i veri bisogni della Generazione Z, maggiore bacino di pubblico del gruppo, sensibile a temi come bullismo, aspettative sociali, benessere psicologico e ruolo dei giovani all’interno di una società complessa come quella attuale.

Il gruppo k-pop da record

Il successo dei BTS ha valicato rapidamente i confini della Corea del Sud e ha raggiunto rapidamente una scala globale. Il loro album del 2018 Love Yourself: Answer è stato il primo di una band coreana a trovarsi in testa alle classifiche americane, oltre ad essere il primo non in lingua inglese ad entrare in top ten dopo più di un decennio. La lingua non ha mai rappresentato un ostacolo per i BTS, capaci di arrivare comunque dritti al cuore del pubblico, che li segue in maniera molto attiva. Il Guinness World Record li ha individuati come celebrità a più alto tasso di interazione con la fanbase sui social network, dopo aver calcolato una media di oltre 250mila ricondivisioni per ogni post sul loro profilo Twitter. Un altro record è stato ottenuto con il video Idol, visto da 45 milioni di utenti nelle prime 24 ore dalla pubblicazione su YouTube.

BTS, un autentico fenomeno globale

Riconosciuti come icone mondiali della musica, come persone tra le più influenti al mondo, premiati dagli incassi stratosferici dei loro concerti e dalle classifiche di vendita in ogni angolo del globo, i BTS sono un fenomeno che, seppur poco conosciuto dal pubblico over 30, rappresenta per un’intera generazione ciò che negli anni ‘60 furono gruppi come i Beatles o i Monkees.

Advertisement

Più Musica

Advertisement

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.