Connettiti con noi

Attualità

In Parlamento una vittoria per la sostenibilità: la tutela dell’ambiente è diventata costituzionale

Nella speranza che questa vittoria segni l’inizio del cambiamento

Pubblicato

su

Una foresta con alberi, prato e muschio

La Costituzione si modifica per la salvaguardia dell’ambiente

La tutela dell’ambiente è finalmente entrata a far parte delle norme costituzionali: una grande vittoria che, sebbene arrivi con molto ritardo rispetto ai danni che già sono stati fatti, segna la volontà di impegnarsi in questa direzione. È stata infatti sancita l’approvazione con 468 voti a favore, uno contrario e sei astenuti alla modifica di alcuni articoli della Costituzione, facendo rientrare al loro interno parole come ambiente, biodiversità e ecosistemi.

Le modifiche degli articoli della Costituzione

Gli articoli a cui è stata messa mano sono il 9 e il 41. All’interno dell’articolo 9 che già recitava che “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica“, è stato aggiunto che la Repubblica si impegna per la “tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali“. Per quanto riguarda l’articolo 41, che dice che l’iniziativa economica è libera ma “non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana“, è stato aggiunto che non può essere nociva “alla salute e all’ambiente. Sarà questo il primo passo verso una politica veramente attenta a risolvere i problemi ambientali?

CONTINUA A LEGGERE su LAWEBSTAR.IT

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.