Connettiti con noi

Cinema e Teatro

Io e Lulù, interpretato e diretto da Channin Tatum: “In scena il rapporto tra uomo e cane”

Io e Lulù racconta un legame autentico tra due migliori amici: un uomo e un cane

Pubblicato

su

io e lulù

Io e Lulù: diretto e interpretato da Channing Tatum

Io e Lulù, oltre che essere una pellicola che vuole rompere gli schemi dei “film con animali” come siamo abituati a conoscerli, segna anche l’esordio alla regia dell’attore americano Channing Tatum. Io e Lulù è un film che si basa su esperienze autobiografiche, ispirandosi allo speciale rapporto che Tatum aveva con la sua cagnolina, prima che questa morisse. La volontà di creare questo film nasce proprio da un’idea dell’attore di Magic Mike di raccontare, nel modo più autentico e veritiero possibile, il legame unico che può unire un essere umano e un animale.

Un road movie rivisitato: a far coppia sono un militare e una cagnolina dal carattere difficile

instagram lawebstar.it

Io e Lulù, che è uscito nei cinema italiani il 12 maggio, è un vero e proprio road movie che racconta le vicende della cagnolina Lulù e del suo padrone, un militare americano a cui è stato conferito il duro compito di addestrare l’aggressiva cagnolina Lulù. Il viaggio inizia con diverse difficoltà: i due protagonisti hanno caratteri spigolosi che non si incastrano come dovrebbero. Grazie alle avventure vissute insieme, però, impareranno a conoscersi e a capirsi, e insieme troveranno la felicità.

Io e Lulù: il cane diventa un personaggio a tutti gli effetti

Riguardo al lavoro con il cane, Reid Carolin (co-regista e co-produttore insieme a Tatum) ha spiegato: “Nel film volevamo davvero fotografare i cani in un modo che la maggior parte dei film sui cani non fa. Non solo volevamo rendere il cane un personaggio principale del film dal unto di vista emotivo, ma anche nel modo di stare in scena”.

Reid Carolin racconta poi del ricercato lavoro che è stato fatto con l’animale: “Normalmente nei film sui cani, spesso si taglia sul cane e le inquadrature sono di raccordo, c’è un addestratore fuori campo che fa fare delle cose specifiche al cane, e poi si taglia indietro all’azione. Noi invece volevamo fare delle riprese più ampie possibili, con il cane che aveva capito come comportarsi e poteva interagire con Chan in un modo più complesso“.

Channing Tatum sul lavoro con il cane: “Il rapporto è autentico”

Channing Tatum si è sottoposto ad un lungo percorso di preparazione prima di cimentarsi nelle riprese. Sempre il co-regista Carolin dichiara: “Chan ha passato mesi e mesi a lavorare con questi cani ogni giorno, grazie al quale siamo riusciti a raggiungere un livello di realismo che la maggior parte dei film sugli animali non raggiunge“. Channing e Reid avevano già lavorato insieme ad un documentario per la HBO sui cani da guerra: Io e Lulù è stata la naturale e spontanea evoluzione di questo progetto, sebbene in chiave decisamente comica e leggera.