Connettiti con noi

Programmi

Iva Zanicchi a Domenica In torna sull’incidente con Selvaggia Lucarelli: “Ho sofferto tanto”

Le parole della cantante sulla recente litigata in tv con la giornalista

Pubblicato

su

iva zanicchi domenica in

Iva Zanicchi a Domenica In torna a parlare di Selvaggia Lucarelli

Iva Zanicchi, ospite di Domenica In nella puntata del 16 ottobre, è tornata a parlare del diverbio di cui si è resa protagonista di recente. E cioè all’insulto volato in diretta contro la giornalista Selvaggia Lucarelli. Solo nella scorsa puntata del format di Mara Venier, Alberto Matano è intervenuto telefonicamente per spiegare il motivo per il quale nessuno ha detto nulla, sul momento, alla Zanicchi. L’incidente, che ha fatto discutere moltissimo i social e che è stato ripreso da molte testate, è infatti accaduto a Ballando con le Stelle. Programma nel quale Alberto Matano ha il ruolo di commentatore a bordo campo.

Mara Venier interviene: “Sei stata male, ti conosco bene”

Iva Zanicchi, ospite a Domenica In, ha sottolineato di non voler più parlare dell’accaduto, visto che le scuse alla Lucarelli le ha già fatte e la giornalista pare averla perdonata. “Sono istintiva, non mi preparo, non è che dico adesso vado e mando a fanc*lo qualcuno, ma quando sono lì se mi scappa, mi scappa. Ho sofferto tanto…“. Ed ancora: “Non ne vorrei parlare più, sarebbe troppo comodo rimandare il filmato. Mi pare che la stessa Selvaggia ha detto ok, perdonata e basta“.

“Stamattina i miei autori mi hanno detto ‘Abbiamo tutto’. Ho risposto ‘Cancellate tutto’“. Mara Venier si è dimostrata molto comprensiva nei confronti della cantante, forse perché le due si conoscono bene. “Sì, sei stata male, ti conosco bene, hai sofferto“, ha infatti esordito la conduttrice, che non ha in alcun modo giustificato le parole di Iva, ma ha forse voluto mettere un punto ad una storia che altrimenti sarebbe destinata a durare davvero per troppo tempo.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.