Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Jake Gyllenhaal e il retroscena sulle scene hot con Jennifer Aniston: “Una tortura”

Il racconto dell’attore su cosa ha provato durante le riprese

Pubblicato

su

Jake Gyllenhaal

“Le scene di sesso sono state una tortura”. Queste le parole dell’attore Jake Gyllenhaal, tornato con la memoria ai tempi delle riprese del film The Good Girl, pellicola del 2002 che lo ha visto protagonista al fianco di Jennifer Aniston. La trama prevedeva lo scoppio di una passione incontenibile tra i due personaggi interpretati dalle star di Hollywood, con numerose scene di sesso inserite a copione.

Jake Gyllenhaal racconta le scene di sesso sul set di The Good Girl

Le scene d’amore sono sempre imbarazzanti, perché ci sono dalle 30 alle 50 persone sul set che le guardano. Questo rende tutto meccanico, non certo eccitante: potremmo quasi definirla una danza, dato che stai facendo una sorta di coreografia davanti ad una telecamera. Puoi entrarci dentro con il personaggio, ma è esattamente come una scena di combattimento: l’aspetto fondamentale è la coreografia” ha spiegato Jake Gyllenhaal, come riporta Vanity Fair.

“Da tempo avevo una cotta per lei”

Ansia da prestazione che ha colpito il buon Jake anche a causa di una vera e propria infatuazione per la collega: “Ero giovane e avevo da tempo una cotta per lei”, cosa che ha reso tutto molto difficile. E lavorare insieme non è stato facile. O meglio, Jennifer è stata davvero adorabile. Ma ecco, le scene di sesso sono state una tortura. Non soltanto una tortura, certo, diciamo uno strano mix di emozioni“, ha concluso l’attore.

Jennifer Aniston e Jake Gyllenhaal

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement