Connettiti con noi

SERIE TV

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra: top o flop?

La critica e il pubblico sono divisi: ma come mai?

Pubblicato

su

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra: sì o no?

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra è una miniserie, composta da 8 puntate, la cui interprete principale è Kristen Bell (The Good Place, Veronica Mars). Si tratta di una serie tv thriller in cui la cui protagonista Anne (dipendente da alcool e affetta da una grave depressione in seguito alla morte della figlia) è convinta di aver assistito ad un omicidio nella casa di fronte, mentre guardava fuori dalla finestra, Decide allora di intraprendere alcune indagini che, sostanzialmente, non la riguardano. Ma, decisa a scavare fino in fondo per arrivare a spiegare l’aura di mistero che aleggia intorno ai suoi nuovi vicini, si mette nei casini, rompe diverse teglie di casserole di pollo e stappa tante, ma proprio tante bottiglie di vino. Ma, arrivando al dunque, è una serie tv riuscita o fallita?

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra: cosa non convince

I pareri del pubblico e della critica riguardo alla miniserie La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra sono abbastanza discordanti. C’è chi la considera una parodia hitchcockiana mal riuscita e chi pensa che sia una serie tv tutto sommato coinvolgente e intrigante. Forse non la serie della vita, ma comunque un buon modo di passare una manciata di ore.

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra

Sicuramente ci sono degli elementi che, tecnicamente, non sono sintomo di un capolavoro. Ci sono alcuni dettagli che semplicemente non tornano. Ad esempio: Anne, la donna che guarda dalla finestra, nei primissimi minuti dichiara che le piace spacciarsi per inglese quando in realtà è americana. Dopo questa confessione, non solo non la si sente più parlare con accento british, ma addirittura questo dettaglio non influisce in alcun modo sulle vicende successive. Si potrebbero elencare altri difetti della serie tv, come l’assenza di verosimiglianza (tendente all’assurdità) di alcune scene o l’interpretazione decisamente non impeccabile di alcuni personaggi in alcune situazioni.

Ma ci sono anche diversi punti di forza: eccone alcuni

Ma passiamo ora a vedere cosa c’è di buono nella serie Netflix La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra (senza spoiler, obviously). Innanzitutto, la costruzione narrativa dell’intera storia regge bene, seppur con qualche buco di trama qua e là. La domanda “chi è l’assassino?” trova una risposta, prima con alcuni depistaggi ben riusciti e poi con la confessione del vero colpevole. Il plot twist finale è ben riuscito: non lascia quella spiacevole sensazione di essere stati ingannati, come a volte capita. Gli elementi per risolvere il mistero ci sono, sono lì davanti ai nostri occhi. Semplicemente, proprio come Anne, siamo talmente impegnati ad interpretare le vicende nel modo più credibile che siamo veniamo ingannati, proprio come succede ad Anne.

Insomma: piacerà a coloro che amano rubare scorci di vita guardando dalle finestre delle case degli altri. Non farà impazzire i lettori accaniti di libri gialli e i divoratori di film e serie thriller perché, forse, ne La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra non troveranno nulla di particolarmente inedito ed originale.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.