Connettiti con noi

Attualità

La ministra Bernini giura al Quirinale sulle note di T’appartengo: la Angiolini diventa virale

Il video è diventato immediatamente virale sui social

Pubblicato

su

bernini angiolini

Bernini-Angiolini: più di un’assonanza, una coppia vincente

La ministra Anna Maria Bernini – insieme ad Ambra Angiolini – è diventata virale sui social nelle ultime ore. Solo stamattina il giuramento di Giorgia Meloni al Quirinale, al quale è seguito quello di tutti gli altri ministri, nonché componenti del nuovo governo pienamente in carica. Tra questi c’è anche la Bernini, nonché nuova ministra dell’Università e della ricerca.

“Adesso giura”

Anche Anna Maria Bernini ha recitato il giuramento al Quirinale, e come colonna sonora per questo importante momento della sua vita/carriera, ha scelto una canzone altrettanto iconica. Si tratta cioè del brano T’appartengo, cantato da una giovane Ambra Angiolini (qui le ultime indiscrezioni sulla vita sentimentale dell’attrice), nel lontano 1994. Giuramento che testualmente recita: “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione“.

Un momento sicuramente importante, come si è detto, che la Bernini ha scelto di condividere su Instagram con tutti i suoi followers, tramite una diretta. Come sottofondo, la ministra dell’Università e della ricerca, ha scelto la canzone cantata da Ambra. Il video della Bernini che si appresta a fare giuramento sulle note di T’appartengo è risultato sicuramente iconico, soprattutto a giudicare dai commenti sui social.

La reazione social al giuramento della Bernini

Il giuramento della Bernini accompagnato dalla voce di Ambra Angiolini ha fatto presto il giro del web, tra risate e commenti ironici. Come ad esempio: “E comunque oggi +22% di Siae per Ambra“. Insomma, la nuova ministra ha letteralmente colpito nel segno, attraverso l’ironia.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.