Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Leonardo DiCaprio si prepara ad un nuovo film: sarà Jim Jones, l’uomo che diceva di essere dio

L’attore darà il volto al capo della setta del drammatico suicidio del novembre ’78

Pubblicato

su

Leonardo DiCaprio Jim Jones

Leonardo DiCaprio è già al lavoro per una delle sue prossime interpretazioni cinematografiche, che lo vedrà vestire i panni di Jim Jones, il famigerato santone fondatore de Il Tempio del Popolo, setta protagonista di uno sconvolgente suicidio di massa nel 1978.

Leonardo DiCaprio sarà Jim Jones nel nuovo film prodotto da MGM

La pellicola dedicata al racconto della vita di Jim Jones non ha ancora un titolo ufficiale, ma Scott Rosenberg, lo sceneggiatore statunitense già dietro a film come Gone in 60 seconds e Jumanji: The Next Level, ha ultimato la scrittura del copione. Il ruolo del protagonista sarà, come detto, affidato a Leonardo DiCaprio che, convinto dalla parte, ha svolto un ruolo fondamentale per assicurare la produzione del film e sono partite le ricerche per affidare il progetto ad un regista. MGM infatti, in collaborazione con la casa di produzione dell’attore ha deciso di finanziare le riprese.

La vera storia di Jim Jones: chi era l’uomo a capo del Tempio del Popolo

La storia vera di Jim Jones è ampiamente conosciuta negli Stati Uniti, ma l’eco degli scandali legati alla setta facente capo all’uomo ha raggiunto ogni capo del mondo. Nel corso degli anni ’50, Jones fondò una comune ispirata (a suo dire) da ideali socialisti cristiani. Dopo aver raccolto un nutrito gruppo di adepti, venne fondata in Sud America una città chiamata Jonestown che divenne patria dei seguaci del Tempio del Popolo. Dopo anni iniziarono però a trapelare voci di maltrattamenti, violazione dei diritti umani e addirittura di schiavitù all’interno della setta.

Gli Stati Uniti iniziarono dunque a svolgere alcuni accertamenti per verificare cosa stesse accadendo realmente a Jonestown, ma la delegazione recatasi sul luogo venne massacrata dagli uomini della setta armati. L’apice della follia di Jim Jones venne raggiunto il 18 novembre del 1978, giorno in cui l’uomo, che si proclamava dio, impartì l’ordine ai suoi seguaci di togliersi la vita “per difendersi dall’invasione del Male”. Jones si tolse la vita sparandosi un proiettile in testa e oltre 900 membri della comunità, 300 dei quali bambini, lo seguirono nel suicidio ingerendo pillole di cianuro.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.