Connettiti con noi

BENESSERE

Mango, il frutto “supereroe” dalle mille proprietà benefiche: cosa dicono gli studi scientifici

Non solo buono, il mango è un preziosissimo alleato per la nostra salute

Pubblicato

su

Mango maturo

Dolce, saporito e versatile, il mango è uno dei frutti che più si sta diffondendo recentemente nelle case italiane. Originario della Malesia, è coltivato da ben 4mila anni ed è parte integrante della cucina asiatica, dove il mango viene utilizzato spesso come contorno a portate di pesce o carne, ma anche come delicato antipasto, tanto crudo quanto cotto.

Appartenente alla stessa cultivar del pistacchio, in Italia ha trovato terreno fertile dapprima in Sicilia, per poi diffondersi in Calabria e Puglia, dove tuttavia il frutto non raggiunge le grandi dimensioni del suo progenitore indiano. Oltre alle peculiarità gustative, il mango è dotato di alcune proprietà organolettiche che possono partecipare al benessere dell’organismo umano. 

Quanto fa bene il mango? La risposta degli studi scientifici

Il Dipartimento di Nutrizione e Scienze Alimentari dell’Università del Rhode Island ha condotto alcune ricerche sui benefici del mango, arrivando a definirlo “supereroe della frutta” (a patto di consumarlo fresco e intero). Naturalmente ricco di polifenoli con proprietà antiossidanti, è ideale quindi per contrastare i radicali liberi. È povero invece di glutine, lattosio e totalmente privo di istamina, una molecola organica che provoca un’allergia molto comune.

Il mango nutre anche lo spirito grazie alle sue qualità anti-stress. Le vitamine vi si trovano numerosissime al suo interno: A, C,E, gruppo B e K. Presenti anche una ventina di minerali, basta una tazza con 165 calorie di mango per avere il 70% della dose giornaliera raccomandata di vitamina C. 

Dal metabolismo al sistema immunitario: in cosa ci aiuta il consumo di mango

Mango tagliato in un piatto

Tutto questo contribuisce a dare al mango caratteristiche diuretiche, lassative e anti-ritenzione idrica. D’altro canto, l’alto contenuto di zuccheri ne rende sconsigliabile la fruizione a chi soffre di diabete. Il mango, ancora, è un efficace alleato di cuore e sistema immunitario e può migliorare anche la funzionalità dei nostri occhi, grazie all’elevato contenuto di vitamina A e carotenoidi.

Dobbiamo, invece, all’Università del Queensland in Australia ricerche sui benefici del mango riguardanti l’accelerazione del metabolismo. La buccia non si butta via, come in altri frutti, al contrario serve a prevenire la formazione di cellule di grasso. Ulteriori ricerche americane hanno confermato il ruolo positivo del mango nella lotta all’obesità.