Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Maria De Filippi: “Per me è una vera tortura”. Cosa proprio non sopporta quando va in onda

Fosse per lei ne farebbe completamente a meno

Pubblicato

su

Maria De FIlippi

Maria De Filippi è ormai un’icona della televisione italiana e di lei in questi anni abbiamo imparato a conoscere praticamente tutto, dal rapporto con il marito Maurizio Costanzo a quello con il figlio Gabriele. Abbiamo imparato a conoscere la sua riservatezza e la sua capacità di emergere non alzando mai i toni, qualità che la rendono apprezzatissima. Oggi, in un’intervista esclusiva (a Oggi) Maria svela qualche dettaglio ancora poco noto su cosa proprio non riesce a mandare giù dopo anni da protagonista televisiva.

Maria De Filippi: “Per me è una vera tortura”

Per chi come lei lavora nel mondo dello spettacolo, ci sono “doveri del mestiere” a cui è necessario sottoporsi, volenti o nolenti. Tra questi vi è la canonica sessione di trucco e dressing prima di andare in onda, ed è proprio questo l’unico aspetto del suo lavoro che Maria De Filippi fatica a “digerire”.

“Per me è una vera tortura, friggo sotto a quel pennello”, così Maria racconta il suo rapporto con il trucco, continuando: “Per dovere mi vesto, ma a fine anno il mio truccatore non ne può più di me, almeno quanto non ne posso più io”.

“Lo faccio solo per educazione”: così Maria racconta il suo rapporto col trucco

Maria De Filippi senza trucco

Non solo Maria De Filippi fa di tutto per accettare le lunghe e poco sopportate sessioni di trucco, ma fosse per lei condurrebbe letteralmente “in tuta”, come confessato a Oggi: “Mi vesto e mi trucco solo per educazione, perché mia madre mi ha insegnato che quando si esce di casa bisogna farlo”.

Che la conduttrice badi molto più alla sostanza che all’apparenza è un dato di fatto; sui toni pacati, il dialogo, l’ascolto, ha costruito un’intera carriera di successo e oggi, nonostante sia arrivata al più alto livello di apprezzamento possibile, non perde la voglia di puntare sui contenuti. Ed è proprio per questo che lei agli abiti e al trucco proprio non riesce a dare importanza: “Se la gente notasse solo come mi vesto significherebbe che il programma che sto conducendo fa schifo: sono i contenuti a fare la differenza, non ciò che indosso”.