Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Maurizio Costanzo, l’aneddoto su Maria De Filippi: “Le mandavo i fiori ed era Max Pezzali a portarglieli”

Pubblicato

su

Maurizio Costanzo

Maria De Filippi compirà 60 anni: l’amore di Costanzo

Maria De Filippi il prossimo 5 dicembre compirà 60 anni e l’evento non rimarrà circoscritto alle sue mura familiari dal momento che tutti, dai colleghi agli allievi, dalla televisione alla carta stampata, danno l’intenzione di voler rendere omaggio a Queen Mary.

Tra i tanti che hanno voluto spendere qualche parola in occasione del compleanno di uno dei pilastri della televisione italiana c’è il compagno di una vita, Maurizio Costanzo. Dai fiori consegnati da Max Pezzali al segreto del loro duraturo matrimonio.

Maurizio Costanzo e i programmi per i 60 anni di Maria

Si potrebbero scrivere libri interi solo su come Maurizio Costanzo e Maria si sono conosciuti e su come insieme hanno scritto giorno dopo giorno il loro futuro, divisi ma sempre insieme sia a casa che sul luogo di lavoro. Pragmatica, introspettiva e logica lei, più visionario e poetico lui: due facce della stessa medaglia e ora, intervistato dal settimanale Oggi, Maurizio Costanzo entra nel vivo dei dettagli e delle piccolezze che in tutti questi anni hanno fatto da colonna portante al loro matrimonio. Così racconta Costanzo di quella prima volta in cui fu Max Pezzali a “scoprire” la loro frequentazione: “Maria abitava vicino a Pavia, e quando le mandavo dei fiori era lui a portarglieli perché faceva il fattorino nel negozio di fioraio del padre“.

Monica Vitti e l’attimo in cui si accorse del talento della De Filippi

Maria De Filippi

In vista dei festeggiamenti per i 60 anni della De Filippi, che verranno festeggiati il prossimo 5 dicembre, Maurizio Costanzo confessa di non avere ancora ad oggi un’idea sul da farsi salvo, sicuramente, un’intima cena: “Non ci ho pensato ancora. Al massimo ci sarà una cena con 4 o 5 persone a tavola. La verità è che noi puntiamo sempre sull’intimità. È la cosa che ci piace di più“. E si viaggia poi ripercorrendo questi oltre 20 anni di matrimonio, ripercorrendo momenti del passato e l’attimo in cui effettivamente si accorse che quella donna non solo era entrata silenziosamente nel suo cuore ma aveva anche tutte le carte per diventare uno dei volti più familiari della televisione italiana, nell’Olimpo delle conduttrici: “Mi sono accorto subito che era una persona intelligente e per bene. Però accadde anche una cosa sorprendente: un giorno venne a trovarmi in ufficio Monica Vitti – ricorda sempre Costanzo a OggiA un tratto sentì Maria parlare in un’altra stanza e mi disse: ‘Maurizio, questa ragazza ha una voce come la mia, dev’essere di sicuro una brava persona“.

Maurizio Costanzo e quella volta che non volle farsi fotografare con lei: “Non volevo essere scortese

Il segreto del loro matrimonio? Ovviamente quello di averne pochi di segreti ma soprattutto la volontà di capirsi: “No, funziona perché io la capisco e lei capisce me, è semplice“. Inizialmente Costanzo non immaginava che quella donna avrebbe potuto accompagnarlo nella vita per tutti questi anni: “Me ne sono reso veramente conto dopo 3 o 4 anni. Non c’è il momento preciso impresso nella memoria, la sensazione è piuttosto quella del consolidarsi di una intima, profonda, convinzione“. Nulla da dire sulla loro differenza d’età, argomento sterile finito più volte al centro dell’attenzione, ma molta sincera gratitudine da parte di Costanzo nei confronti della De Filippi: “Mi ha curato quando era essenziale che lo facessi – sottolinea Maurizio – Certamente non mi ha fatto piacere, ma era quello che si doveva fare. Era un atto di amore“.

E ancora, per finire, un aneddoto del passato, un’occasione in cui Maurizio Costanzo si scansò dal farsi fotografare con la De Filippi quando ancora l’amore era “in cantiere”: “Eravamo a Venezia ed era in occasione di una conferenza. Non volevo essere scortese, ma semplicemente evitare di finire senza motivo nel tritacarne del gossip“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.