Connettiti con noi

PROGRAMMI

Michele Bravi confessa a Belve: “Mi chiamavano ‘Michecca'”

Le rivelazioni inedite e dolorose del cantante, intervistato da Francesca Fagnani

Pubblicato

su

michele bravi belve

Michele Bravi: tutte le confessioni del cantante a Belve

Michele Bravi, ospite a Belve di Francesca Fagnani nella serata di ieri (2 novembre), su Rai 2, ha fatto delle rivelazioni inedite. Il cantante, 27 anni, si è raccontato tra dolori e gioie, ritornando con i ricordi anche a quell’incidente datato 2018 nel quale una donna trovò la morte, e per il quale Bravi venne accusato di omicidio stradale. Un momento sicuramente di forte dolore, che ha portato con sé anche una fase di depressione.

“Mi gettavano nella spazzatura”

Michele Bravi, a Belve, è tornato con i ricordi alla sua adolescenza, e cioè quando i ragazzini lo prendevano in giro per il suo orientamento sessuale. Bravi ha ammesso di aver capito di provare attrazione per i ragazzi, quando a 12-13 anni, il suo cuore cominciò a battere per una persona, per l’appunto, dello stesso sesso. “Da ragazzo mi chiamavano ‘Michecca’ e mi gettavano nella spazzatura. Per me era la normalità e in quel momento chiudevo gli occhi“.

Veri e propri atti di bullismo, che di normale hanno in verità poco e niente. Michele è quindi passato a quel terribile periodo della sua vita, che ha visto la morte di una donna in un’incidente stradale. Un periodo complicato nell’esistenza del cantante, che ha portato con sé molto dolore: “Ho proprio sperato che le persone che amavo morissero insieme a me, perché pensavo di averle condotte in un incubo, che non era la cosa reale, ed è quello il pensiero più triste che mi porto dentro“.

Michele Bravi: la canzone in cui parla di sesso orale

Michele Bravi è quindi passato a note più miti, ed insieme alla Fagnani, ha discusso di canzoni e amore. C’è nello specifico una canzone del cantante, Solo per un po‘, che non è poi così romantica come si pensa. Eppure, come ha dichiarato Bravi, il riferimento al sesso orale è abbastanza esplicito, soprattutto nel verso: “Ho la bocca secca, mi dispiace, non riesco”. Bravi ha infatti ammesso di cavarsela affatto male a letto: insomma, nessuno si è mai lamentato.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.