Connettiti con noi

PROGRAMMI

“Non è più quello che facevo io”: Salvo Sottile e la confessione su Quarto Grado

Salvo Sottile e la confessione su Quarto Grado dopo essere passato al timone de I Fatti Vostri

Pubblicato

su

salvo sottile in primo piano su instagram

Salvo Sottile è pronto a salpare a bordo de I Fatti Vostri, il programma Rai che tornerà in onda a settembre per la prima volta in mani diverse da quelle di Giancarlo Magalli. In coppia con Anna Falchi, che sinora conosceva solamente di vista, Salvo Sottile si racconta ad un passo da una nuova avventura mediatica dopo l’enorme successo di Quarto Grado, il programma in prima serata Mediaset sulla cronaca nera che ha confessato di non guardare più.

Salvo Sottile invita Magalli a I Fatti Vostri

Salvo Sottile è più felice che mai di tornare nuovamente in televisione al timone de I Fatti Vostri, l’ex tempio sacro di Giancarlo Magalli. Un subentro chiacchierato e anche per certi versi difficile alla luce della brillante e consolidata carriera dell’ex conduttore Magalli a cui Sottile in persona si è voluto rivolgere per alcuni consigli. Lo confessa in un’intervista a Nuovo Tv a cui spiega di avergli anche chiesto di partecipare come ospite: “Ho chiesto una serie di consigli a Magalli e lui è stato molto carino nel darmeli. L’ho anche invitato in trasmissione, dicendogli che sarà sempre casa sua“.

Salvo Sottile e la confessione su Quarto Grado

salvo sottile su instagram
Salvo Sottile su Instagram

Felice di intraprendere questa avventura al fianco di Anna Falchi, Salvo Sottile si guarda però alle spalle e rivede in lontananza Quarto Grado, un programma del tutto nuovo ai tempi e cucito sulla sua persona che per la prima volta si faceva portavoce di narrazioni di cronaca nera quando non aveva alcun rivale. “Non amo voltarmi indietro. Per me è come un vestito usato che ho riposto nell’armadio – racconta durante l’intervista Sottile – Quando passi a un’altra persona prende un’altra forma e Quarto Grado di oggi non è più quello che facevo io“, confessa pur nutrendo enorme stima nei confronti di Nuzzi sebbene non lo guardi.