Connettiti con noi

Attualità

Papa Francesco: “È una Pasqua di guerra, troppo sangue e violenza”

Il forte e duro messaggio di condanna di Papa Francesco e l’appello per la Pace nel corso della benedizione Urbi et Orbi

Pubblicato

su

Papa Francesco benedizione Urbi et Orbi

Pasqua: il messaggio di pace di Papa Francesco

Ha il volto cupo Papa Francesco nel corso della benedizione Urbi et Orbi quest’oggi, giorno di Pasqua. Il pensiero nel giorno della resurrezione va ai crimini, al dolore e alla guerra: una sofferenza a cui il mondo si sta piegando silenzioso.

L’orrore della guerra, il sangue e la violenza

Facciamo fatica a credere che Gesù sia veramente risorto, che abbia veramente vinto la morte ma no, non è illusione: Cristo è risorto, è veramente risorto“, sono alcune delle parole di Papa Francesco recitate oggi. L’occasione è la benedizione Urbi et Orbi nel giorno di Pasqua. Queste alcune delle parole pronunciate dal Pontefice che, per tutta la benedizione, ha mantenuto un’espressione cupa e quanto mai addolorata: “Troppo sangue abbiamo visto, troppa violenza. I nostri cuori si sono riempiti di paura e angoscia, mentre tanti nostri fratelli e sorelle si sono dovuti chiudere dentro per difendersi dalle bombe“.

Papa Francesco: “La pace è possibile, la pace è doverosa, la pace è primaria responsabilità di tutti”

Papa Francesco benedizione Urbi et Orbi

Riflettendo sul dolore della guerra, sull’abominio reale che si sta consumando in Ucraina e non solo, così Papa Francesco ha voluto lanciare nuovamente un appello e un messaggio di pace: “Sia pace per la martoriata Ucraina, così duramente provata dalla violenza e dalla distruzione della guerra crudele e insensata in cui è stata trascinata. Su questa terribile notte di sofferenza e di morte sorga presto una nuova alba di speranza! Si scelga la pace. Si smetta di mostrare i muscoli mentre la gente soffre“. Così poi concludendo la benedizione dinnanzi ad una Piazza San Pietro affollata di fedeli: “Davanti ai segni perduranti della guerra, come alle tante e dolorose sconfitte della vita, Cristo, vincitore del peccato, della paura e della morte, esorta a non arrendersi al male e alla violenza. Lasciamoci vincere dalla pace di Cristo! La pace è possibile, la pace è doverosa, la pace è primaria responsabilità di tutti!“.