Connettiti con noi

Attualità

Pensioni, i requisiti 2023: la circolare spiega come funziona

Le regole per il biennio 2023/24

Pubblicato

su

Requisiti pensioni età

Soglie d’età e contributivi: le novità stabilite dalla circolare Inps

Sulla base dei decreti del Ministero dell’Economia e del Lavoro di ottobre, è stata emanata una circolare Inps che dettaglia i requisiti necessari per l’accesso alle pensioni. La speranza di vita, dato al quale viene adeguato tale calcolo, si è abbassata di 3 mesi a causa della pandemia Covid, assestandosi a 65 anni. Fatto che non porterà però modifiche alle soglie del biennio 2023/24. Ecco quindi come si potrà andare in pensione nei prossimi 24 mesi.

Pensione di vecchiaia 2023: cosa cambia, come funziona e requisiti

La pensione di vecchiaia per gli anni 2023 e 2024, come riporta Ansa, prevede il raggiungimento dei 66 anni e 7 mesi di età. Tale dato non cambierà prima del 1° gennaio 2025, data dalla quale è possibile che vengano prese nuove disposizioni.

Per i lavoratori dello sport e del mondo dello spettacolo la soglia cambia: 47 anni per i ballerini, 62 per cantanti e orchestrali, 65 per attori e conduttori.

Soglia a 71 anni per i lavoratori totalmente nel contributivo (primo accredito contributivo successivo al 1 gennaio 1996) con importo di pensione maturato inferiore a 1,5 volte il minimo, ma con almeno 5 anni effettivi di contributi.

Pensione anticipata 2023: cosa cambia e come funziona

Per la pensione anticipata, la soglia d’età resterà invariata fino al 31 dicembre 2026, ovvero pari a 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne (decorsi tre mesi dalla data di maturazione dei requisiti).

CONTINUA A LEGGERE SU LAWEBSTAR.IT

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.