Connettiti con noi

GOSSIP

Perché Chiara Ferragni parla di sé in terza persona?

Perché spesso Chiara Ferragni parla così tanto di sé, ma in terza persona?

Pubblicato

su

chiara ferragni terza persona

Come mai Chiara Ferragni spesso parla di sé in terza persona?

Chiara Ferragni e le sue tante sfaccettature, le sue tante declinazioni che vanno dalla terza persona a quel “tu”, quella lettera scritta se stessa e poi letta sul palco del Festival di Sanremo 2023: ma perché l’imprenditrice parla spesso di sé proprio in terza persona? Un modo per darsi un tono o la maniera più funzionale per descrivere quello di cui sta parlando?

Manie da star o banalità?

Una domanda che troppo banale non è dal momento che sono tantissimi gli utenti che spesso e volentieri hanno voluto farle notare questa cosa. Come mai Chiara Ferragni parla così tanto in terza persona quando parla di sé? Per molti era un’abitudine che si doveva quasi ad una volontà stessa della Ferragni di autocelebrarsi, ma la realtà è più banale e semplice a volte, spesso proprio intuibile.

La terza persona di Chiara Ferragni, ma non per parla di sé: c’entra il brand

C’è un motivo se la Ferragni parla spesso di sé in terza persona e lo si deve al fatto che il suo stesso nome è anche il nome del suo brand. Diventa così difficile talvolta per l’imprenditrice parlare della sua azienda senza incappare in una terza persona che non ha niente a che vedere con le manie da star. “Sì ragazzi è vero, quando parlo del mio brand è difficile – ha spiegato la Ferragni su Tik Tok, rispondendo proprio a questa domanda – si chiama Chiara Ferragni e io mi chiamo così. Naturalmente prende il nome da me. O dico ‘del mio brand’ o devo dire ‘di Chiara Ferragni’. Forse dovrei dire ‘del mio brand’ perché suona meno strano“, ha poi concluso ridendo l’imprenditrice ed influencer sul social.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014