Connettiti con noi

TREND

Pluto Tv: in Italia una nuova piattaforma streaming senza abbonamento né registrazione

Pluto Tv: in Italia una nuova piattaforma streaming che non prevede né costi né iscrizioni

Pubblicato

su

Pluto Tv streaming service

Arriva in Italia Pluto Tv, una nuova piattaforma streaming ricca di programmi e contenuti totalmente free e on demand per cui non occorrerà né abbonamento né tantomeno iscrizione. Circa 40 canali compongono l’attuale palinsesto di Pluto Tv, che promette di arricchirsi ben presto con novità via via più diversificate e in grado di avvicinare un numero sempre maggiore di utenti.

Pluto TV: in cosa consiste la nuova piattaforma streaming

Pluto TV è un servizio streaming di ViacomCBS Networks International (VCNI), definito FAST, ossia Free Ad-Supported Television. La piattaforma infatti sarà totalmente gratuita e il suo sostentamento avverrà mediante le inserzioni pubblicitarie che gli altri colossi come Netflix e Amazon Prime Video hanno voluto eliminare dai propri servizi. L’accesso a Pluto Tv non richiede alcuna registrazione o abbonamento, ma è semplicemente effettuabile collegandosi al sito Internet attraverso computer o digital devices, come smartphone e tablet per cui è in arrivo anche l’app Android e iOS.

Pluto TV: un menù di oltre 40 canali

Il catalogo offerto da Pluto TV si compone per ora di 40 canali lineari e on demand chiamati a coprire vari generi che saranno poi rinfoltiti nei mesi a venire con nuovi programmi. Grazie ad un apposito menù è possibile ricercare uno show tramite un raggruppamento effettuato sulla base dell’area tematica, come per esempio le commedie o gli horror, che poi rimanderanno a determinati canali. Saranno poi lanciati dei canali specifici in particolari occasioni, come per esempio nel periodo natalizio che segnerà l’arrivo di Super! Xmas, dedicato totalmente alla festa invernale.

Il futuro di Pluto Tv

Pluto TV Instagram
L’annuncio dell’arrivo di Pluto Tv in Italia tramite l’account ufficiale della piattaforma. Fonte: Instagram

Nell’immediato futuro, questo nuovo servizio streaming promette di arricchirsi di ulteriori canali portando la piattaforma ad un palinsesto di almeno 55 entro la fine dell’anno. Numerosi titoli, come già avviene, approderanno sulla piattaforma da emittenti terzi tra i quali figurano Lionsgate, Paramount, Minerva, KidsMe, Cineflix Rights e Banijay Rights. Il modus operandi rimarrà lo stesso, ossia garantire agli utenti una fruizione gratuita tramite gli introiti generati dalla pubblicità, che verrà inserita come con una media di 4 spot da 2 minuti ogni ora.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.