Connettiti con noi

MUSICA

Robbie Williams: il cantante svende la sua villa inglese “piena di fantasmi”

Presenze spirituali o forte odore di rifiuti sarebbero all’origine della svendita della dimora di Robbie Williams?

Pubblicato

su

Robbie Williams villa
Ascolta la versione audio dell'articolo

Robbie Williams svende felicemente la sua villa inglese

Dopo molti tentativi di vendita, la Compton Bassett House della famiglia Williams cambia proprietario. Il prezzo di vendita però fa parlare perché molto basso, ma detta di Robbie Williams, la dimora sarebbe infestata da presenze spaventose.

Robbie Williams “svende la villa” per liberarsi dai fantasmi

Robbie Williams villa

Da quando è scoppiata la pandemia, i ricchi che se lo possono permettere vanno a vivere in campagna. Il mercato delle ville rurali è fiorente, in particolare in Inghilterra. Ma non per tutti. La star Robbie Williams, 47 anni, è finalmente riuscito a liberarsi con difficoltà della sua proprietà nelle campagne inglesi, precisamente nella contea di Compton Bassett. Si tratta di una villa del Settecento che lui e sua moglie avevano acquistato nel 2009 per oltre 8 milioni di sterline. Lì sono cresciuti tutti i 4 figli della coppia. Purtroppo i problemi sono iniziati quasi subito, la famiglia aveva già tentato di venderla senza riuscirci e ora è da settembre che la proprietà risulta sul mercato. Alla fine il cantante si è dovuto accontentare di piazzarla a un prezzo inferiore a quello di partenza di oltre 1,5 milioni di sterline. Robbie e la moglie sostengono che la casa sarebbe infestata da presenze sovrannaturali, che i muri trasudino sofferenza, in particolare nella camera della figlia Teddy (Theodora Rose). I più cinici, invece, sostengono che la vicinanza di una discarica porti costantemente cattivo odore in casa e che, quindi, sarebbe questo il vero motivo dell’abbassamento del prezzo.