Connettiti con noi

MUSICA

RTL 102.5 anticipa le tendenze: la radiovisione è il futuro e lo conferma il Censis

RTL 102.5 anticipa le tendenze: l’entusiasmo di Suraci dopo il risultato del Censis sulla radiovisione

Pubblicato

su

RTL 102.5 Censis radiovisione

Sono risultati brillanti e di puro avanguardismo quelli portati a casa da RTL 102.5 che da tempo ha allargato la propria visione plasmando ciò la radio è su ciò che gli ascoltatori chiedono, valicando i confini e approdando già da anni nell’universo della radiovisione. Un’intuizione vincente che trova conferme sulla sua riuscita anche da parte del Censis.

Il futuro è nella radiovisione: il rapporto del Censis

Sono oltre 19 milioni gli italiani che ogni giorno scelgono la radiovisione, un numero in crescita che ha saputo tracciare sui grafici un’impennata nel periodo più duro del passato lockdown quando sono stati 5 i milioni gli italiani che hanno conosciuto per la prima volta l’universo della radiovisione senza più abbandonarlo anche quando la vita ha fatto il suo naturale ritorno ad una nuova normalità. Un aumento che, secondo quanto attestato dal Censis, si aggirerebbe attorno al 4,7% nel solo primo semestre del 2021 se comparato al medesimo periodo dell’anno del 2019. Enorme la soddisfazione di Lorenzo Suraci, presidente di RTL 102.5 a commento dei dati del Censis: “Lo studio del Censis sulla radiovisione dimostra quanto il lavoro di Rtl 102.5 abbia anticipato i tempi inventando di fatto la radiovisione con scelte all’avanguardia che hanno potenziato l’efficacia della trasmissione e la valorizzazione degli inserzionisti pubblicitari“.

Suraci, il presidente di RTL 102.5: “Scelte all’avanguardia

Dato più interessante però è quello che non solo analizza il presente ma che permette di avanzare sostanziose ipotesi e previsioni per il futuro: come si apprende, ben l’81,4% degli italiani considera la radiovisione non solo il presente più convincente, capace di coniugare professionalità e credibilità, ma anche il futuro alla luce di un mondo improntato su contenuti audio supportati da video, fruibili in maniera semplice e diretta su molteplici schermi.

Francesco Fredella a RTL 102.5

E non è più nemmeno questione di intrattenimento: i contenuti più apprezzati dei tempi recenti hanno trattato argomenti politici, fatti di cronaca e attualità a riprova della credibilità del mondo della radiovisione. Sempre Suraci commentando in conclusione l’analisi del Censis: “La radiovisione non è solo un’immagine aggiunta alla voce, ma è un prodotto completamente nuovo, capace di portare i contenuti contemporaneamente su tutte le piattaforme di trasmissione e di garantire così massima libertà di fruizione agli ascoltatori. La ricerca del Censis conferma dunque l’altissimo gradimento della radiovisione e l’importanza dell’offerta di contenuti credibili, affidabili e in diretta, che RTL 102.5 ha potenziato a 360 gradi“.

Advertisement

Più Musica

Advertisement