Connettiti con noi

TREND

Rubò i cani di Lady Gaga: condannato a 21 anni di carcere

L’uomo era stato rilasciato alcuni mesi fa, ma ora per lui non c’è stato scampo

Pubblicato

su

Lady Gaga

Nessuno sconto per l’uomo che sparò all’assistente della cantante

A salvarlo una prima volta era stato un errore burocratico, che aveva permesso a James Howard Jackson di uscire dal carcere, ma oggi, per l’uomo facente parte del gruppo criminale che ha rapito i tre cani bulldog di Lady Gaga e sparato al suo dogsitter, non c’è stato nulla da fare. Il tribunale di Los Angeles ha dunque espresso la sua condanna a 21 anni di detenzione per tentato omicidio nei confronti dell’assistente della cantante.

Il gruppo non sapeva che i cani fossero di Lady Gaga

Il caso intanto si è rivelato molto più complesso di quanto sembrasse inizialmente. Dalle indagini è infatti stato stabilito che i rapitori non sapevano che la proprietaria dei cani fosse Lady Gaga. La loro intenzione era solamente quella di entrare in possesso di esemplari di razza di alto valore. La vittima del loro piano, Ryan Fischer, appunto l’assistente della star della musica mondiale, è stato prima aggredita alle spalle, poi James Howard Jackson ha esplodo un colpo di arma da fuoco che lo ha colpito, rischiando di ucciderlo.

Il salvataggio del dogsitter e la ricompensa da record

Dopo la fuga, Fischer era stato salvato in ospedale, mentre Lady Gaga aveva diramato un’offerta di ricompensa pari a 500mila dollari per chi collaborasse al ritrovamento dei suoi cani. Alcune telecamere riuscirono a far risalire la polizia ai criminali, che adesso pagano lo scotto delle loro azioni. Ora James Howard Jackson passerà oltre due decenni in carcere.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.