Connettiti con noi

TREND

Sandro Botticelli, un dipinto va all’asta a New York: si chiama “L’uomo dei dolori”

Quando qualcosa di prezioso si nasconde sotto la superficie

Pubblicato

su

La Venere di Sandro Botticelli fotografata da alcuni visitatori

Botticelli: non solo la Venere

Sono migliaia i turisti da tutto il mondo che ogni anno volano a Firenze con un obiettivo ben preciso: visitare gli Uffizi. Una delle opere che più affascina tra quelle custodite, è sicuramente la Venere di Sandro Botticelli. L’artista rinascimentale fiorentino, dopo più di 500 anni dalla sua morte, è tornato a far parlare di sé negli ultimi giorni. Questa volta, per un quadro meno conosciuto: l’Uomo dei dolori.

Botticelli vola a New York

L’Uomo dei dolori, una tra le ultime opere di Sandro Botticelli che ancora era parte di una collezione privata e non pubblica, sarà uno dei capolavori di punta all’asta che si terrà il 27 Gennaio a New York, da Sotheby’s. La base da cui partiranno le offerte sarà 40 milioni di dollari. Ciò che ha destato molto interesse è stata una scoperta fatta a proposito del dipinto in questione. Sulla tavola di legno di pioppo quella che si vede è un’immagine di Cristo, con le mani incrociate davanti al petto a mostrarne le ferite, l’aureola di angeli che reggono gli strumenti della Passione e, negli occhi, un senso di dolore. Ma questo candido dipinto, in realtà, ne nasconde un altro.

Una sorpresa che ne incrementa il valore

Come riporta Ansa, in seguito ad alcune esaminazioni ai raggi infrarossi è emerso che, sotto il dipinto del Cristo, si nasconde un’altra immagine. Questa, coperta da diversi strati di colore, rappresenterebbe la Madonna della Tenerezza. Come sostiene Chris Apostle, responsabile di Sotheby’s per i dipinti rinascimentali e barocchi, la Madonna sarebbe rappresentata mentre tiene la testa di Gesù bambino guancia a guancia contro la sua. Spiega inoltre Apostle, che questa posizione è tipicamente appartenente all’iconografia greco-bizantina.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.